Dalle idee inviate dagli amanti dei giochi da computer di tutto il mondo, attraverso l’iniziativa di crowd sourcing Democreativity promossa dal governo svedese, sono stati realizzati 4 giochi da computer dagli studenti dell’Università di Skövde. La tendenza dei contributi dei gamers è la voglia di esplorare la storia, di ambientare i giochi in suggestioni fantasy e, soprattutto, elementi di collaborazione.

Sul sito di Democreativity ci sono i trailer dei giochi, che si possono anche scaricare direttamente dal sito. Si va dal complicato lavoro della cuoca della mensa scolastica, ad un game investigativo/horror sulla scomparsa di una bambina, ad un rapporto ragazzo-animale in uno scenario poetico ed post apocalittico, ad un intricata avventura ricca di problem solving che ha come scopo di riportare in salvo la figlia del protagonista.

Sea trout from swedish sea farms, served in a pan with fresh creamed spinach #villasjötorp #ljungskile #westsweden @VisitSwedenIT @WestSwedenTB

image

Foto: Nicho Södling/imagebank.sweden.se

Fika – una parola che a noi italiani fa un po’ ridere, ma per gli svedesi è una faccenda seria. In Svezia la pausa caffè (“fika” sta appunto ad indicare questa) è quasi un’istituzione. Un rito che si ripete almeno una volta al giorno con colleghi, amici o parenti. Insieme si sorseggia del caffé e si mangiano delizie della pasticceria svedese.

 Per capire a fondo la cultura della pausa caffé in Svezia in generale e a Stoccolma in particolare vi spieghiamo due cosine da tenere a mente:

  1. Una tazza di caffé non basta. Il “contorno” è la parte più importante e il dolce più comune per accompagnare il caffé è la kanelbulle, la famosa girella alla cannella. C’è addirittura un giorno dedicato alla kanelbulle in Svezia, il 4 ottobre. Un altro dolce classico è la Prinsesstårta, “la torta principessa”, che troneggia con la sua copertura di marzapane verde. La Princesstårta è nata proprio nel quartiere più chic di Stoccolma: Östermalm.  
  2. La pausa caffé è sempre informale: un modo ideale quindi per imparare a conoscere nuove persone e ovviamente perfetta per il primo appuntamento romantico. 

Creatività, lavoro e fika

Come dicevamo la cultura della pausa caffè è molto radicata nella società svedese. Normalmente nei luoghi di lavoro, specialmente negli enti statali e settore terziario, ci si riunisce davanti ad una fumante tazza di caffè alle 10 e alle 15. Questo momento è particolarmente importante per lo scambio di idee e per nuova ispirazione.

image

foto: Lola Akinmade Åkerström/imagebank.sweden.se

Orientiamoci nella giungla delle caffetterie di Stoccolma

Stoccolma offre sia caffetterie di stampo classico che posticini alla moda e di nicchia. Ogni quartiere ha la sua special clientela:

I fashion victimsTures in Sturegallerian, Grev Turegatan 11, Östermalm: Una caffetteria molto gettonata dal sapore mediterraneo. D’estate c’è da sgomitare per un posto sul terrazzino

Gli hipsters di Södermalm Pom & Flora, Bondegatan 64, Södermalm: Questo è il posto per stare al passo con la moda e spiare le celebrità locali. Ovviamente il favoloso pane a lievitazione naturale si può anche comprare per uso quotidiano casalingo. 

Genitori con figli piccoli Vurma Kungsholmen, Polhemsgatan 15, Kungsholmen: Una caffetteria allegra e colorata, meta delle mamme e dei papà in congedo parentale. 

AdolescentiEspresso House: Questa catena popolare ha punti dislocati in diversi quartieri. Offre una vasta scelta di tutto ciò che ti viene in mente di ordinare per la pausa caffè. 

SeniorVetekatten, Kungsgatan 55, Norrmalm: Una delle più classiche caffetterie risalente agli anni ’20. lI loro dolce del martedì grasso, la semla, è stato premiato come il migliore della città per due anni di seguito. Vetekatten è divisa in due aree: c’è il forno con il loro pane succulento e pranzo da asporto, poi la caffetteria  vera e propria dove ci si può sedere per gustare le tradizionali delizie pasticcere. 

Uomini e donne d’affariWienercaféet, Biblioteksgatan 6-8, Östermalm: Con ispirazione da Parigi e Vienna, gli ospiti possono guardare dentro il laboratorio di pasticceria. La posizione centralissima attrae i businessmen, e women :-), della città. 

Cinque bar caldamente suggeriti per la pausa caffé

image

foto: Björn Tesch/imagebank.sweden.se

Kafé Esaias, Drottninggatan 102b, Vasastan: Premiata come la miglior caffetteria di Stoccolma. Servizio affabile, caffé eccellente, ottimo il pranzo e buonissimi canelés, la moda del momento, è la ricetta del suo successo.

Chokladfabriken, Renstiernas gata 12, Södermalm: Nessuno può rinunciare ad una visita qui, specialmente gli amanti del cioccolato. Chokladfabriken, con il cioccolato in tutte le forme, c’è anche a Vasastan e nella City. 

Kaffeverket, St: Eriksgatan 88, Vasastan: Una caffetteria con tutto quel che puoi desiderare: buon caffè (nella top ten della guida gastronomica svedese White Guide), arredi di design, panini favolosi e dolci da leccarsi i baffi.

Rosendal’s Garden Café, Rosendalsterrassen 12, Djurgården: Questa caffetteria si trova nell’isola verde di Djurgården dove ci sono importanti musei come il Vasa, il Nordiska, Skansen, l’ABBA Museum, nel bel mezzo del parco naturale urbano. Il focus di Rosendal è coltivazione biologica diretta nel giardino e nella serra della caffetteria, ottimo forno e cibo organico. Un’oasi naturale in pieno centro! 

KaffeSt Paulsgatan 17, Södermalm: Trendy, come tutto a Södermalm! Daniel Craig beveva il su caffé qui nella versione americana del film “Uomini che odiano le donne”.

Café Kaffekoppen, Stortorget 20, Gamla Stan: Questa caffetteria dall’atmosfera raccolta si trova in un palazzo del 1648 tra il Duomo di Stoccolma e il Palazzo Reale. Puoi sederti fuori oppure nella cantina dello spazio interno. 

image

foto: Jakob Fridholm/imagebank.sweden.se

Breve glossario della pausa caffé

  • Fikabröd – Prodotti da forno morbidi e dolci come cornetti, brioscine, girelle, ecc che accompagnano il caffé
  • Kanelbulle – La famosa girella alla cannella, celebrate il 4 ottobre
  •  “Sette tipi di dolcetti” – Una frase che si riferisce ad una vecchia usanza di far trovare agli ospiti almeno sette tipi di biscotti da accompagnare al caffè.   .
  • Brioscina del martedì grasso (semla– Purtroppo si trova solo nel periodo invernale (solitamente da metà gennaio a fine marzo), è una brioscina al profumo di cardamomo riempita di pasta di mandorle e panna. Tradizionalmente si mangia il martedì grasso.
  • Princesstårta – Una torta con base di pan di spagna con sopra panna, crema di vaniglia, confettura di fragole e ricoperta di una coltre di marzapane verde, solitamente decorate con un fiore di marzapane rosa. La ricetta originale è del 1948 e si chiama “Torta della Principessa” perché chi l’ha inventata era l’insegnante di economia della principessa, che adorava la torta.
  • La pausa caffé del venerdì – Alle ore 15:00 ogni venerdì in ogni ufficio svedese scatta l’ora della pausa caffé! I colleghi si ritrovano in sala riunioni o in cucina (non c’è ufficio che si rispetti senza cucina!) per bere un caffé e mangiare “fikabröd”. È anche un modo per parlare della settimana appena passata e per mettere a punto il programma per la prossima..
  • Latte mamma o papà – Il fenomeno è più conosciuto come “latte papà”, ma ci sono ovviamente anche le “latte mamma”. Chi sono? Genitori in congedo parentale (un anno per le donne, 6 mesi per gli uomini) che si svagano con altri genitori in congedo parentale nei bar e caffè delle città. Di solito hanno il biberon in una mano e un cappuccino nell’altra.

    image

foto: Susanne Walström/imagebank.sweden.se

  • Questo articolo è stato tradotto dall’ufficio italiano di VisitSweden e basato su un’intervista a Mia Öhrn, pasticcera, scrittrice di libri di cucina ed esperta della pausa caffè. Fonte: Stockholm Food Stories   



estate in svezia

You can’t beat the feeling 😎 (på/i Soldäcket, Västra Hamnen)

Panorama su Lysekil
#Svezia

Stasera ci diamo sotto di gamberi svedesi crudi!
Buon appetito a tutti! ;)
#Svezia

Le serate VIP per match making e incontri “in real life” all’esposizione ufficiale del design svedese al fuorisalone, brera

visitswedenit:

#sdginreallife Pannello Silent Tree di #Okko assorbe i suoni, completamente organico e sostenibile fatto con muschio pressato e l’incisione degli alberi e’ ottenuta semplicemente con l’acqua #design #sostenibile

visitswedenit:

#stabletable #sdginreallife un tavolo che e’ sempre in piano! #fuorisalone #design #svedese

visitswedenit:

i candelabri di #AnkiGneib fabbricati da #Horreds #sdginreallife #design #svedese #fuorisalone