image

Lo Stockholm Visitors Board ha chiesto agli abitanti di Stoccolma di  parlare della propria città e di come la vivono. Bando quindi alle immagini cartolina della capitale, ma largo spazio alle esperienze personali e al proprio legame con la città. La guida si compone di una serie di video distribuiti su  YouTube e Visitstockholm , e ovviamente sui social come Facebook, Instagram e Twitter per due settimane a cominciare dal 30 giugno. 

Protagonisti dei dieci video, scelti attraverso un casting diretto da Drama Svecia,  sono ad esempio Jonas il geocacher, Madde la skateboarder, Sam il corridore, Öivind il nonno, e Otilia, che ha trovato l’amore nel metrò. I video finiscono con l’hashtag  #mystockholm e il pay off  ”What’s yours?”.

“La bellezza di Stoccolma è ormai largamente conosciuta. Con questa campagna vogliamo invece mettere in risalto i valori della città come la qualità della vita, l’uguaglianza, la creatività e l’accoglienza in un modo nuovo, senza doverli mettere in relazione con le tipiche ragioni di una visita turistica.” – dice Eva Camel Fuglseth, direttore del dipartimento  Leisure Travel, Tourist and Press Services allo Stockholm Visitors Board.

Attraverso i canali social gli abitanti di Stoccolma saranno gli ambasciatori della loro città.

“I nuovi trend indicano chiaramente che i turisti cercano suggerimenti personali ed unici da amici e conoscenti. Ci piacerebbe che gli abitanti di Stoccolma mostrassero con orgoglio la propria città e che anche i turisti si sentano spinti a condividere la Stoccolma di cui si sono, per così dire, appropriati durante la loro visita” continua Eva Camel Fuglseth.

Ecco il primo film 

www.visitstockholm.com
www.investstockholm.com
www.stockholmbusinessregion.se

#skansan#midsommar#svezia#stoccolma

image

Foto: Scandic To Go, scandic.se

La catena svedese di alberghi Scandic, già famosa per il suo profilo sostenibile, ha lanciato da pochi giorni una nuova categoria di hotel: Scandic To Go.

Lo “Scandic da asporto” è una linea di stanze di albergo mobili da prenotare in un posto a scelta dell’utente.

Le stanze mobili misurano 18 m2, hanno un terrazzino e sono dotate di tutti i comfort di una normale stanza d’albergo Scandic compreso wifi, aria condizionata, angolo soggiorno con divano, TV e caffettiera e teiera, poi una postazione lavoro, un bellissimo tappeto Kasthall (prodotto artigianale!) ed un bagno completamente accessoriato.

Per l’arredamento di interni la Scandic si è affidata alla ditta Doos Arkitekter, che ha seguito la linea già adottata dalla catena per la più recente ristrutturazione dei suoi alberghi. 

Con le nuove stanze lo Scandic vuole attrarre il target group in cerca di alloggi unici in luoghi inusuali.  

Il costo della stanza, che può ospitare fino a 4 persone, è di 2500 SEK (circa 280 euro) a notte.

Ecco alcuni dei luoghi in cui è possibile prenotare le stanze mobili di Scandic To Go:

- Kolmården Hasslö nell’arcipelago di Karlskrona (Sud Ovest della Svezia)
- Nel parco Djurgården a Stoccolma (sede di molti dei più famosi musei della capitale e parte del parco nazionale urbano)
- Nei fiordi norvegesi 
- Il tuo luogo preferito!

Scandic è la catena di alberghi più grande del Nord con 230 hotel che assecondano le esigenze delle diverse categorie di ospiti, dagli alberghi per famiglie ad hotel moderni nelle grandi città a business hotel per riunioni e congressi.

Le notti estive di Stoccolma danno il loro meglio se vissute dalla terrazza di un bar!

image

Foto: Berns Hotel Cocktail Club

Ecco alcuni locali che aprono le loro terrazze durante la bella stagione:

Berns Hotel Cocktail Club, Näckströmsgatan 8 (vicino al parco Berzelii), posta al piano superiore dell’hote Berns - uno dei migliori boutique-hotel di Stoccolma – da questa terrazzina si domina il quartiere elegante di Östermalm con i suoi tetti ramati. 

Kulturhustaket, Sergels Torg 7 (nella Kulturhuset), è la terrazza più grande di Stoccolma e da qui l’aria è fresca come il té alla menta del bar. Oltre che mangiare e bere, la Kulturhuset offre diversi eventi culturali durante tutto l’anno, in particolar modo in agosto nel culminare del festival culturale di Stoccoma (12-17 agosto). 

Gondolen, Stadsgården 6 (di fronte alla stazione della metro Slussen), è un classico ristorante di Stoccolma amato sia dai locali che dai turisti. A 33 metri da terra si ha una bellissima vista dell’acqua e del centro. Il ristorante e bar è famoso anche per la sua cucina tipica svedese e per i suoi cocktail creativi.  

Sjuan, Mosebacke Torg 1-3 (vicino a Slussen), si trova nella terrazza del Södra Teatern ed è la meta preferita degli amanti delle bollicine. Vista sui quartieri Gamla Stan, Söder, Kungsholmen e Djurgården!

Terrassbaren  nell’hotel Scandic Anglais, Humlegårdsgatan 23, è la terrazza nascosta, al settimo piano dell’albergo. Perfetto per un cocktail con colleghi o amici, da quest’anno offre anche un barbecue, il tormentone dell’estate svedese.  In pieno centro è il posto ideale per rilassarsi dopo una visita a piedi della città o per iniziare la lunga notte di Stoccolma.

Selma Spa Bar, Östra Järnvägsgatan 35 (nella terrazza dell’ hotel Clarion Sign), come si deduce dal nome, oltre ad essere un bar, è anche uno SPA. La cucina offre diversi piatti salutari e di ispirazione giapponese. Questa terrazza, a differenza delle altre sopracitate, è aperta tutto l’anno (durante a stagione fredda viene coperta e riscaldata).

image

Foto: Nicho Södling/imagebank.sweden.se

Fika – una parola che a noi italiani fa un po’ ridere, ma per gli svedesi è una faccenda seria. In Svezia la pausa caffè (“fika” sta appunto ad indicare questa) è quasi un’istituzione. Un rito che si ripete almeno una volta al giorno con colleghi, amici o parenti. Insieme si sorseggia del caffé e si mangiano delizie della pasticceria svedese.

 Per capire a fondo la cultura della pausa caffé in Svezia in generale e a Stoccolma in particolare vi spieghiamo due cosine da tenere a mente:

  1. Una tazza di caffé non basta. Il “contorno” è la parte più importante e il dolce più comune per accompagnare il caffé è la kanelbulle, la famosa girella alla cannella. C’è addirittura un giorno dedicato alla kanelbulle in Svezia, il 4 ottobre. Un altro dolce classico è la Prinsesstårta, “la torta principessa”, che troneggia con la sua copertura di marzapane verde. La Princesstårta è nata proprio nel quartiere più chic di Stoccolma: Östermalm.  
  2. La pausa caffé è sempre informale: un modo ideale quindi per imparare a conoscere nuove persone e ovviamente perfetta per il primo appuntamento romantico. 

Creatività, lavoro e fika

Come dicevamo la cultura della pausa caffè è molto radicata nella società svedese. Normalmente nei luoghi di lavoro, specialmente negli enti statali e settore terziario, ci si riunisce davanti ad una fumante tazza di caffè alle 10 e alle 15. Questo momento è particolarmente importante per lo scambio di idee e per nuova ispirazione.

image

foto: Lola Akinmade Åkerström/imagebank.sweden.se

Orientiamoci nella giungla delle caffetterie di Stoccolma

Stoccolma offre sia caffetterie di stampo classico che posticini alla moda e di nicchia. Ogni quartiere ha la sua special clientela:

I fashion victimsTures in Sturegallerian, Grev Turegatan 11, Östermalm: Una caffetteria molto gettonata dal sapore mediterraneo. D’estate c’è da sgomitare per un posto sul terrazzino

Gli hipsters di Södermalm Pom & Flora, Bondegatan 64, Södermalm: Questo è il posto per stare al passo con la moda e spiare le celebrità locali. Ovviamente il favoloso pane a lievitazione naturale si può anche comprare per uso quotidiano casalingo. 

Genitori con figli piccoli Vurma Kungsholmen, Polhemsgatan 15, Kungsholmen: Una caffetteria allegra e colorata, meta delle mamme e dei papà in congedo parentale. 

AdolescentiEspresso House: Questa catena popolare ha punti dislocati in diversi quartieri. Offre una vasta scelta di tutto ciò che ti viene in mente di ordinare per la pausa caffè. 

SeniorVetekatten, Kungsgatan 55, Norrmalm: Una delle più classiche caffetterie risalente agli anni ’20. lI loro dolce del martedì grasso, la semla, è stato premiato come il migliore della città per due anni di seguito. Vetekatten è divisa in due aree: c’è il forno con il loro pane succulento e pranzo da asporto, poi la caffetteria  vera e propria dove ci si può sedere per gustare le tradizionali delizie pasticcere. 

Uomini e donne d’affariWienercaféet, Biblioteksgatan 6-8, Östermalm: Con ispirazione da Parigi e Vienna, gli ospiti possono guardare dentro il laboratorio di pasticceria. La posizione centralissima attrae i businessmen, e women :-), della città. 

Cinque bar caldamente suggeriti per la pausa caffé

image

foto: Björn Tesch/imagebank.sweden.se

Kafé Esaias, Drottninggatan 102b, Vasastan: Premiata come la miglior caffetteria di Stoccolma. Servizio affabile, caffé eccellente, ottimo il pranzo e buonissimi canelés, la moda del momento, è la ricetta del suo successo.

Chokladfabriken, Renstiernas gata 12, Södermalm: Nessuno può rinunciare ad una visita qui, specialmente gli amanti del cioccolato. Chokladfabriken, con il cioccolato in tutte le forme, c’è anche a Vasastan e nella City. 

Kaffeverket, St: Eriksgatan 88, Vasastan: Una caffetteria con tutto quel che puoi desiderare: buon caffè (nella top ten della guida gastronomica svedese White Guide), arredi di design, panini favolosi e dolci da leccarsi i baffi.

Rosendal’s Garden Café, Rosendalsterrassen 12, Djurgården: Questa caffetteria si trova nell’isola verde di Djurgården dove ci sono importanti musei come il Vasa, il Nordiska, Skansen, l’ABBA Museum, nel bel mezzo del parco naturale urbano. Il focus di Rosendal è coltivazione biologica diretta nel giardino e nella serra della caffetteria, ottimo forno e cibo organico. Un’oasi naturale in pieno centro! 

KaffeSt Paulsgatan 17, Södermalm: Trendy, come tutto a Södermalm! Daniel Craig beveva il su caffé qui nella versione americana del film “Uomini che odiano le donne”.

Café Kaffekoppen, Stortorget 20, Gamla Stan: Questa caffetteria dall’atmosfera raccolta si trova in un palazzo del 1648 tra il Duomo di Stoccolma e il Palazzo Reale. Puoi sederti fuori oppure nella cantina dello spazio interno. 

image

foto: Jakob Fridholm/imagebank.sweden.se

Breve glossario della pausa caffé

  • Fikabröd – Prodotti da forno morbidi e dolci come cornetti, brioscine, girelle, ecc che accompagnano il caffé
  • Kanelbulle – La famosa girella alla cannella, celebrate il 4 ottobre
  •  “Sette tipi di dolcetti” – Una frase che si riferisce ad una vecchia usanza di far trovare agli ospiti almeno sette tipi di biscotti da accompagnare al caffè.   .
  • Brioscina del martedì grasso (semla– Purtroppo si trova solo nel periodo invernale (solitamente da metà gennaio a fine marzo), è una brioscina al profumo di cardamomo riempita di pasta di mandorle e panna. Tradizionalmente si mangia il martedì grasso.
  • Princesstårta – Una torta con base di pan di spagna con sopra panna, crema di vaniglia, confettura di fragole e ricoperta di una coltre di marzapane verde, solitamente decorate con un fiore di marzapane rosa. La ricetta originale è del 1948 e si chiama “Torta della Principessa” perché chi l’ha inventata era l’insegnante di economia della principessa, che adorava la torta.
  • La pausa caffé del venerdì – Alle ore 15:00 ogni venerdì in ogni ufficio svedese scatta l’ora della pausa caffé! I colleghi si ritrovano in sala riunioni o in cucina (non c’è ufficio che si rispetti senza cucina!) per bere un caffé e mangiare “fikabröd”. È anche un modo per parlare della settimana appena passata e per mettere a punto il programma per la prossima..
  • Latte mamma o papà – Il fenomeno è più conosciuto come “latte papà”, ma ci sono ovviamente anche le “latte mamma”. Chi sono? Genitori in congedo parentale (un anno per le donne, 6 mesi per gli uomini) che si svagano con altri genitori in congedo parentale nei bar e caffè delle città. Di solito hanno il biberon in una mano e un cappuccino nell’altra.

    image

foto: Susanne Walström/imagebank.sweden.se

  • Questo articolo è stato tradotto dall’ufficio italiano di VisitSweden e basato su un’intervista a Mia Öhrn, pasticcera, scrittrice di libri di cucina ed esperta della pausa caffè. Fonte: Stockholm Food Stories   



image

Foto: Moderna Museet

Fotografiska, museo della fotografia:

8/3-26/5  Henri Cartier-Bresson –una retrospettiva

8/3—26/5  Anna Clarén- Close to home

9/3-2/6  Ruud van Empel

Moderna museet, museo d’arte contemporanea:

19/1-18/4  Moment, il laboratorio segreto di Le Corbusier – una retrospettiva dell’arte di Le Corbusier

16/2-26/5 Hilma af Klint (1862-1944), Pioniera astratta - una retrospettiva di una delle artiste svedesi più importanti della storia dell’arte

26/3-5/1/2014 Surrealismen & Duchamp- una parte dell’importante collezione di opere surrealistiche del museo verrà esposta accanto alle opere di Duchamp

20/4-27/10  Niki de Saint Phalle – la ragazza, il mostro e la dea

25/5-27/10  Moment – Tala Madani , artista iraniana – dipinti e animazioni

29/6-22/9  Pop Art Design – oggetti d’arte e di design, film e fotografie dall’inizio degli anni ‘50 all’inizio degli anni ‘70

19/10-19/1/2014  Cindy Sherman

Arkitekturmuseet, museo di architettura:

17/6-22/9 The Catwalk To The Sidewalk – una mostra che svelerà il mondo della moda di Jean Paul Gaultier, un tributo ai capolavori dello stilista francese.

Nationalmuseum (temporaneamente presso Konstakademien)

13/6-3/11 Carl Larsson – amici e nemici

Waldemarsudde, museo d’arte e dimora del principe Eugenio:

16/2-28/4  Fotografia di moda di Carl Johan De Geer
23/3-25/8  Liljefors e i fotografi  di natura di oggi – Bruno Liljefors è il pittore svedese più famoso che ha rappresentato la fauna svedese
18/5-15/9  Eva Bonnier – una delle artiste svedesi più importanti della fine dell’800.

8/6-15/9  La colonia d’artisti a Tyresö – opere del principe Eugenio e di altri artisti a cavallo del secolo come Richard Bergh, Oscar Björck e Viggo Johansen                                                                                        

Millesgården, casa e attelier del famoso scultore Carl Milles:

2/2-26/5  Pittori in Normandia – 60 opere di artisti dell’impressionismo

Estate:  Mats Gustafson, fashion, figures and faces – illustratore di moda di fama mondiale

Nordiska museet, il più grande museo svedese di storia culturale

-1/9  Hair – oggetti, immagini e racconti dal passato e dal presente mostrano come l’uomo nel tempo si è rapportato con i suoi capelli e peli sul viso e sul corpo  

* Gioielli -  esposizione di 1000 gioielli dal ‘500 fino a oggi provenienti dalle collezioni del museo

* Potere di moda – vestiti da tre decenni, 1780, 1860 e 1960

* Strindberg- incontriamo il grande artista svedese come scrittore, pittore e fotografo

* la data fine mostra è ancora da stabilire

Tekniska museet, museo tecnico:

-31/12  100 innovazioni – le innovazioni più importanti nella nostra storia  votate dal pubblico svedese; questa grande mostra ha vinto l´argento nel concorso European best event award

visitswedenit:

ora del caffè e della kanelbulle in ufficio a #stoccolma #tryswedish #merenda

visitswedenit:

#panetteria con #lievitomadre a #stoccolma gli svedesi amano il pane con lievito madre e farina di segale! #tryswedish

visitswedenit:

municipio di #stoccolma sotto il sole