image

Foto: https://www.facebook.com/pages/Swedish-Music-Hall-of-Fame/

I primi artisti ad essere omaggiati dal 20 marzo al nuovissimo museo della musica e dello spettacolo, Swedish Music Hall of Fame, saranno:

ABBA ,Eva Dahlgren, Ebba Grön, Entombed,
Jan Johansson, The Latin Kings, Nationalteatern, Stina Nordenstam,
Roxette, Evert Taube, Cornelis Vreeswijk, Monica Zetterlund.

Ecco una playlist su youtube con i maggiori successi degli artisti

Lo Swedish Music Hall of Fame è un museo dedicato interamente alla musica svedese contemporanea. Il museo si estenderà su 5.000 m2 sull’isola di Djurgården, già sede di importanti musei come il Vasa e lo Skansen, avrà una piazza e terrazze verdi e conterrà all’interno anche il Melody Hotel con bar e ristorante. 

Lo Swedish Hall of Fame si propone come luogo di ispirazione ed esperienza didattica per appassionati di musica, giovani e bambini, curiosi, musicisti, artisti e compositori.

Il focus sarà, oltre la scena della musica, il punto d’incontro naturale tra l’industria musicale di oggi e gli eventi culturali, proponendo anche performance, concerti intimi e corsi.

Tra i membri della direzione del museo spiccano protagonisti della scena pop svedese: gli artisti Eva Dahlgren, Niklas Strömstedt e Timbuktu. 

image

Foto: Umeå2014 - Dalvvie, illustrazione del programma della prima stagione

La città di Umeå, situata in un’insenatura del Golfo di Botnia, 650 km a nord di Stoccolma e 400 km a sud del Circolo Polare Artico, è stata designata Capitale Europea della Cultura 2014. La grande festa inaugurale si terrà nel weekend 31 gennaio-2 febbraio. Questa data coincide con l’inizio del Dálvvie,  la prima delle otto stagioni del calendario dei sami, unico popolo indigeno d’Europa, che cadenzerà il programma di tutto l’anno di Capitale Europea della Cultura.
Per tre giorni artisti internazionali e creativi locali trasformeranno la città di Umeå in un’arena spettacolare fatta di neve, ghiaccio, fuoco e luce scenario di eventi e manifestazioni:

Burning Snow - Neve incandescente: la cerimonia d’inaugurazione ufficiale dell’anno di Capitale della Cultura. Festival coreografico con luce, musica, canto e movimento presso il fiume Umeälven.

City of winter - Città d’inverno. Spettacolo di opere d’arte di neve, ghiaccio, fuoco e video. Umeå sarà travolta da eventi artistici e happening di co-creazione.

Lit City - Città accesa. Architetture ed eventi illuminati - e un raggio laser che attraversa tutta la città.

Sápmi Today- Sápmi oggi. La piazza centrale Rådhustorget diventerà un grande luogo di raduno dei sami, con calderoni fumanti e renne.

Soundscapes - Paesaggi sonori. Musicisti provenienti dal campo della musica elettronica compongono in chiave dub, techno e ambient il paesaggio musicale che infonderà il suo carattere al centro della città di Umeå.

Words Needed - Parole cercasi. La lingua trova nuove forme di espressione attraverso questa affascinante opera d’arte testuale in cui testi mobili vengono proiettati su pareti di neve.

Proprio perché Umeå sorge nel territorio di Sápmi, la terra dei sami e per rendere più manifesta l’importanza culturale di questo popolo, si è scelto di organizzare il programma annuale di Capitale Europea della Cultura in base al suo calendario, che è fatto non di quattro ma di otto stagioni (inizio della primavera, primavera, inizio dell’estate, estate, tarda estate, autunno, tardo autunno e inverno). Ogni stagione ha il suo carattere e le sue peculiarità che si rispecchieranno nelle attività previste nell’arco dell’anno di Capitale Europea della Cultura.

Durante il periodo è previsto lo svolgersi di circa 40 festival, 80 eventi, 100 progetti, oltre all’inaugurazione di nuovi musei e luoghi di ritrovo culturali.

image

Foto: Guitars - the Museum

Nel mese di febbraio si inaugura GUITARS – The Museum che, oltre a una delle più belle collezioni vintage private al mondo con oltre 500 pezzi tra chitarre e bassi elettrici (collezionate nell’arco di 40 anni dai fratelli Samuel e Michael Åhden, originari di Umeå), contiene lo spazio live Scharinska, un negozio di musica, uno studio di registrazione, uno studio fotografico e un ristorante. 

Nel corso dell’anno sarà completata presso il fiume Ume la costruzione di Väven, un quartiere creativo che sarà il nuovo fulcro di cultura trasversale con, tra gli altri centri,  la nuova Casa della cultura e il Museo di storia delle donne, con un profilo innovativo unico nel suo genere.

Perché Umeå è stata selezionata capitale della cultura?

Umeå è tra le città più progressiste e creative della Svezia, una città aperta che difende la diversità e che storicamente ha sempre messo la cultura e la partecipazione al centro del suo programma politico: la cultura è qui considerata una forza trainante per lo sviluppo regionale. Grazie all’istituzione dell’Università negli anni ‘60, la popolazione è aumentata da 40.000 a 118.000 abitanti, di cui la metà ha meno di 35 anni e 36.000 sono studenti iscritti all’Università. Umeå si distingue attualmente per essere una delle città a più rapida espansione in Europa. Di recente è stato realizzato un Campus Artistico, polo di istruzione e di arte davvero unico nel suo genere: Facoltà di Architettura, Istituto di Design, Istituto di Belle Arti e HUMlab – x (spazio di incontro, ricerca e sperimentazione d’avanguardia caratterizzato dall’incontro tra umanesimo, scienze, arte e tecnologia, in un contesto di notevole libertà creativa). Questi istituti offrono corsi di studio tutti di livello internazionale. Nella stessa area si trova ora anche lo spettacolare Bildmuseet - Museo dell’Immagine: 7 piani di arte contemporanea, fotografia, architettura e design.

 image

Foto: Bildmuseet, fotografo Henrik Olofsson

Umeå2014 utilizza il concetto di “crescita guidata dalla cultura” con l’intento di sottolineare che la cultura è un motore importante per la crescita e il successo. La convinzione di fondo è che la cultura, intesa nel suo senso più ampio che arriva a comprendere dalla natura al cibo fino all’arte e alla democrazia,  contribuisce ad incrementare l’imprenditorialità, l’occupazione e la competitività.

Umeå è anche tra le più importanti città della musica della Svezia con una scena musicale davvero notevole e diversi festival al suo attivo: operistica, hardcore, pop, punk, rock, blues, jazz e folk. Nel corso degli anni Novanta la città è diventata una sorta di metropoli mondiale in ambito hardcore e del movimento Straight Edge.

Nel 2013 Umeå ha invitato tutta l’Europa a partecipare alla progettazione di Umeå2014 in un modo che nessun’altra capitale della cultura aveva fatto in precedenza. È stato indetto un concorso creativo internazionale,  “Artists Caught by [Umeå]”, invitando tutti i creativi del mondo a interpretare la cultura di Umeå, della Svezia settentrionale e delle otto stagioni della cultura sami attraverso fotografia, filmati o design. Cinquecento i contributi ricevuti e tre i vincitori che saranno incoronati durante la cerimonia di apertura. È stato poi realizzato  un tour europeo, “Caught by [ Umeå ] “,  lo scorso autunno, per suscitare curiosità e interesse verso la città e per tutta l’area del nord della Svezia. Protagonisti di questo evento sono stati la gastronomia creativa del Nord, l’aurora boreale, il ghiaccio, le invenzioni degli studenti di design industriale, il territorio, i sami e i loro racconti e l’esposizione e la premiazione delle opere del concorso creativo sopracitato.

Attività e attrazioni a Umeå e dintorni

L’anno della cultura è il momento giusto per visitare Umeå e cogliere l’opportunità di esplorare  il magnifico paesaggio dei dintorni. Numerose le attività che si possono intraprendere tutto l’anno in aggiunta a quelle strettamente culturali. In inverno, per esempio si possono fare gite in slitta trainata da cani e in motoslitta, escursioni sugli sci con guida sami con sosta presso una capanna sami in mezzo alla foresta, trekking con i cavalli, ecc. D’estate visita a Älgens hus (primo parco di alci in Europa), rafting, safari all’alce e alla foca, escursioni in kayak nell’arcipelago alle porte di Umeå e tanto altro ancora. Il pluripremiato parco delle sculture Umedalen Sculpture Park, con una quarantina di opere realizzate da importanti artisti svedesi e internazionali è aperto tutto l’anno, così come il Museo del Västerbotten, con esposizioni dedicate alla storia della cultura dei sami e della regione, e anche il suo museo all’aperto Gammlia, con edifici provenienti da tutta la regione e attività culturali durante i mesi estivi.

Come si arriva a Umeå: Ci sono 12 voli al giorno da Stoccolma con SAS, la compagnia low cost Norwegian e Malmö Aviation (quest’ultima con partenze dal piccolo city airport di Bromma). Il volo da Stoccolma dura un’ora mentre in auto occorrono 7 ore. Per raggiungere Stoccolma dall’Italia ci sono voli non stop con la SAS da Milano, Roma e Bologna e da diverse città via Copenaghen; con Norwegian non stop da Roma tre volte alla settimana e con Ryanair ogni giorno da Milano (Bergamo) e da Roma (Ciampino) tre volte alla settimana.

 Foto Umeå2014:

https://umea2014.exigus.com/autologin/4765/f122c20bd394905833c69114bb60eae7

Info sull’anno di cultura: www.umea2014.se/en/

Info su Umeå :  www.visitumea.se/en

image