Swedish Design Goes Milan 2014 - IN REAL LIFE vede una quarantina di aziende e designer svedesi occupare il bel palazzo in stile Art Nouveau, La Posteria, nel cuore del quartiere di Brera, nel corso del vivace Salone del Mobile che si svolge dall’8 al 13 aprile 2014 a Milano.

Questo evento svedese ufficiale in programma nell’ambito della Settimana del Design 2014 a Milano, intende invitare il mondo intero a conoscere più da vicino e sperimentare il design, il cibo, la musica e lo stile di vita svedesi di oggi, attraverso prodotti, occasioni di incontro e la cucina.

Tra gli espositori: Anki Gneib, Emma Olbers, Lisa Hilland, Nina Jobs, Matti Klenell, Monica Förster, Horreds, IoU, Johanson Design, Volvo Cars, e molti altri. Tutti da vedere su www.swedishdesigngoes.com 

A curare Swedish Design Goes Milan 2014 - IN REAL LIFE è lo studio di design FORM US WITH LOVE, con sede a Stoccolma, conosciuto per i suoi metodi non convenzionali di collaborazione con aziende che producono oggetti di uso quotidiano, mobili e illuminazione, ma noto anche per la creazione di piattaforme di meeting di successo. Il tema lanciato per quest’anno, IN REAL LIFE, si basa sul concetto che:

"Viviamo in un tempo in cui ci si può connettere con persone di tutto il mondo, indipendentemente dalla distanza. Tuttavia, crediamo anche negli incontri dal vivo, al fine di stabilire le opportunità di business e per stimolare la creatività. Unisciti a noi intorno al nostro tavolo per incontrare alcuni dei nostri imprenditori e produttori più influenti provenienti dalla Svezia - IN REAL LIFE” .

 

Al centro dell’esposizione ci sarà un lungo tavolo circondato da 24 sedie selezionate, ognuna delle quali rappresenterà un rapporto unico e personale tra produttore e designer. Nel corso della giornata, il tavolo servirà come postazione di lavoro, luogo di incontro, oppure semplicemente per gustare uno snack scelto tra le tante prelibatezze svedesi del Björk Side Store di Milano. A mezzanotte il tavolo si trasformerà in un tavolata esclusiva per 24 ospiti internazionali selezionati, un attento mix di buyer, designer, architetti, produttori e media.

A circondare il tavolo in posizione centrale saranno esposti i prodotti di design il tutto presentato su un pavimento in rovere di Bjoorn.se e illuminazione di Ateljé Lyktan. Chiunque sia interessato ad acquistare i prodotti potrà seguire l’asta online organizzata dalla casa d’aste Lauritz.com durante l’intero svolgimento della mostra e fare la propria offerta sia sul posto che da casa. Fry Communication, società specializzata nella creazione di suoni e branding, ha creato una colonna sonora di musica svedese contemporanea, che cambia col mutare degli umori nel corso della giornata. Saranno loro a curare il DJ set ogni sera all’ora dell’aperitivo.

La Posteria, Via Sacchi 5/7, quartiere Brera, Milano, 8-13 Aprile, orari di apertura 10.00-22.00, domenica 10.00-18.00

Press day / Giornata della stampa martedì 8 aprile 10.00-16.00, con la presenza degli espositori per le interviste

Ricevimento di inaugurazione: martedì 8 aprile, h. 21.00, discorso inaugurale del Ministro svedese del Commercio Ewa Björling e l’ambasciatrice svedese in Italia Ruth Jacoby. Solo su invito.

Form Talks: martedì 8 - venerdì 11, h. 15.00-16.00 conversazioni e intervistepubbliche con designer, produttori e media

Aperitivo & DJ set: mercoledì 9 - venerdì 11, h. 19.00-21.00

Swedish Design Goes Milan 2014 è una collaborazione tra Business Sweden, VisitSweden e Svensk Form. Il governo svedese sta lavorando attivamente per rafforzare l’industria culturale e creativa, incrementare l’esportazione svedese in questo settore, oltre a presentare sulla scena mondiale l’immagine della Svezia contemporanea.

Svensk Form è una società indipendente con presenza internazionale, la cui mission  è quella di promuovere il design svedese all’estero. È inoltre editore della nota rivista di settore Form, dedicata all’architettura e al design nordici, che sarà disponibile nell’edizione inglese durante lo svolgimento della mostra. Per l’occasione curerà le conversazioni Form Talks e le interviste pubbliche pomeridiane.

Informazioni sulla mostra, gli espositori e i loro prodotti, e foto ad alta risoluzione su: www.swedishdesigngoes.com     

 image

Foto: Västsverige/Press - Fjallbacka 03 - Foto Asa Dahlgren

Il 19 marzo esce in Italia “La serena”, il sesto caso da risolvere per Erica Falck e Patrick Hedström, personaggi ideati dalla best seller Camilla Läckberg (Marsilio, 800.000 copie vendute in Italia). Anche in quest’ultimo romanzo, come nei precedenti, la storia è ambientata nel pittoresco paesino di Fjällbacka dove la Läckberg ha trascorso la sua infanzia. Fjällbacka si trova sulla costa occidentale della Svezia, un’ora e mezza di auto a nord di Göteborg e due ore a sud di Oslo. Quale migliore occasione per iniziare a leggere il nuovo giallo che un weekend primaverile o durante le vacanze estive a Fjällbacka e dintorni per scoprire una delle destinazioni più amate dagli svedesi stessi?

Dal ghiaccio lungo la costa di Fjällbacka, viene ripescato il corpo di un uomo misteriosamente scomparso quattro mesi prima. È stato ucciso. Poco dopo, un conoscente della vittima, lo scrittore Christian Thydell, riceve una serie di minacciose lettere anonime. Christian sta per pubblicare un romanzo dal titolo La sirena, annunciato come un grande successo, ma all’ennesima minaccia, crolla, confidandosi con Erika Falck. Un secondo omicidio, chiaramente legato al precedente, complica ulteriormente il caso e costringe le persone coinvolte nell’indagine a fare qualche delicata ricerca nel passato.”

 Il tour guidato Läckberg murder mystery tour dura 45 minuti e mostra ai fan i luoghi esatti dove sono state girate molte delle scene della fiction, va alla scoperta dei protagonisti della serie, ti porta a conoscere la storia dell’arcipelago passata e presente attraverso aneddoti ed eventi. Appuntamento ogni giovedì e sabato alle ore 14 tutto l’anno con prenotazione necessaria al info@kustguiden.eu , 120 sek (13 euro).   

Si può naturalmente anche avventurarsi da soli con una cartina dei luoghi dei libri. Si può passeggiare nel quartiere di Backarna, dove vivono Erica Falck e Patrick Hedström, passare la torre trampolino a Badholmen (uno dei luoghi di omicidi nel La sirena), la chiesa di Fjällbacka, le gole di  Kungsklyftan. Per chi ama la vista dall’alto da non perdere una passeggiata sulla cima di Vetteberget che sovrasta il paese e che offre uno stupefacente panorama dell’arcipelago.

Camilla Läckberg non scrive solo romanzi polizieschi ma anche libri di cucina insieme al suo amico d’infanzia Christian Hellberg, capo chef del l’ottimo ristorante di pesce Stora hotellet Bryggan Fjällbacka sulle rive del mare. Il ristorante propone il soggiorno “Gourmet Läckbergche comprende una notte in B & B e una cena di tre portate da 1395 sek (156 euro) a persona.

Safari ai gamberi e alle ostriche e gite fuori porta

La costa occidentale è un paradiso per gli amanti di crostacei. Gamberi, astici, ostriche, cozze e gamberetti sono considerati tra i migliori al mondoper la loro qualità e il forte sapore grazie alla lunga maturazione che avviene in acque fredde. Da alcuni anni i visitatori possono partecipare ad escursioni in mare insieme ai pescatori locali a caccia di queste prelibatezze.

Col battello M/S Mira si parte per pescare gamberi nell’arcipelago di Fjällbacka per poi prepararli e mangiarli nella rimessa per barche del pescatore Ingemar. Partenze fisse ogni venerdì dal 2 maggio al 14 giugno e dal 15 agosto al 19 settembre. Consigliamo il pacchetto che include pranzo, il safari ai gamberi, cena a base di gamberi, pernottamento B&B presso Stora hotellet Bryggan Fjällbacka: 2.350 sek (264 euro) a persona in camera doppia.

Gli amanti di ostriche possono partecipare ad un safari alle ostriche con i fratelli Karlsson di Everts Sjöbod nel vicino paesino Grebbestad, da dove proviene circa il 90 % delle ostriche svedesi. Secondo il grande chef Paul Bocuse le ostriche di Grebbestad sono le migliori al mondo. Nel safari si raccogliono le ostriche, si impara come aprirle e poi c’è la degustazione accompagnata dalla Porter di propria produzione. Per chi desidera pernottare in riva al mare: quest’anno Everts Sjöbod offre alloggio in due romantiche rimesse di legno con sei camere doppie.

Inoltre il 2 e 3 maggio ha luogo proprio a Grebbestad il campionato nordico dell’apertura delle ostriche. L’élite degli apritori di ostriche nordici deve aprire 30 ostriche nel più breve tempo possibile, senza una goccia di sangue, e presentarle elegantemente su un vassoio. La giuria è presidiata dal campione mondiale attuale, l’irlandese Michael Moran. Lars Karlsson di Everts Sjöbod è uno dei competitori per la Svezia. I visitatori potranno seguire la gara tramite grandi schermi in un tendone adibito a ristorante sulla piazza centrale della cittadina.

Fjällbacka è inoltre la porta d’ingresso alle isole più occidentali della Svezia: la riserva naturale Väderöarna, dove ad attendere il visitatore ci sono passeggiate tra le rocce e avvistamento di colonie di foche. Pochi chilometri a nord di Fjällbacka, a Tanum, si trovano delle interessantissime incisioni rupestri dell’età del bronzo, Patrimonio dell’Umanità secondo l’UNESCO.   

Fjällbacka ha un legame anche con la mitica attrice svedese Ingrid Bergman, che dal 1958 trascorreva solitamente le vacanze estive sull’isola di Dannholmen, definendola “il mio posto sulla terra”. Dopo la sua morte, nel 1982, le sue ceneri sono state sparse nelle acque intorno all’isola. Nella piazza del paese, che in suo onore è stata rinominata piazza Ingrid Bergman, si erge una statua in sua memoria. Perché non prendere un caffè e un dolce alla pasticceria Setterlinds Bageri, la preferita della Bergman?

Come arrivare

Per raggiungere Fjällbacka dall’Italia si vola su Göteborg con la Ryanair da Orio al Serio (Bergamo) 3 volte alla settimana e da Roma (Ciampino) 2 volte a settimana. Con la Norwegian da Roma (Fiumicino) volo diretto o con uno stop. Con la SAS si raggiunge Göteborg via Copenaghen ogni giorno da diversi aeroporti italiani. Il modo più veloce per arrivare da Göteborg a Fjällbacka è in macchina (1 h30 min).

FOTO di Fjällbacka e della Costa Occidentale ad alta risoluzione:

link al ftp server: ftp://press:press2010@ftp.vastsverige.com .

Cliccare sulle cartelle: Press-Presse » Images-Bilder » 01. Coast – Bohuslan

Vi preghiamo di inserire i nomi dei fotografi!

Ostriche di Grebbestad. Foto: Mikael Almse

Eventi, mostre, nuovi ristoranti e hotel nella capitale svedese

 image

BOCUSE D’OR EUROPE 2014

La Svezia, e Stoccolma in particolare, sono state scelte per ospitare il Bocuse d’Or Europe, il campionato europeo di cucina. Il 7 e 8 maggio i migliori chef d’Europa si riuniranno alla Stockholmsmässan, la Fiera internazionale di Stoccolma, in concomitanza con GastroNord (fiera aperta al settore). Gli chef che si posizioneranno ai primi posti saranno successivamente impegnati nei campionati mondiali a Lione. L’obiettivo del Bocuse d’Or Europe a Stoccolma è quello di costituire un omaggio gastronomico e una vetrina dei migliori chef e dei ristoranti di prima classe. Per la prima volta le principali materie prime utilizzate nell’ambito del concorso provengono dallo stesso paese ospitante. I biglietti per il concorso saranno in vendita sul sito di Gastronord.

 FOTO su cibi e piatti svedesi da scaricare senza password: http://www.imagebank.sweden.se/search?q=food

NUOVI RISTORANTI

C’è sempre un gran fermento nel mondo della ristorazione di Stoccolma. Ecco una selezione di luoghi di ristoro innovativi e di tendenza aperti di recente, focalizzati su piatti e gusti scandinavi.

LILLA EGO
Due degli chef più importanti e premiati della Svezia, Tom Sjöstedt e Daniel Rams, hanno aperto un nuovo ristorante di quartiere a Vasastan. Insieme offrono innovazioni culinarie dal carattere svedese, ingredienti di prima qualità, atmosfera accogliente e un tocco personale. Lussuoso ma di impatto leggero sul portafoglio.   Västmannagatan 69 

KÄK
Nuovo ristorante fast food che trae ispirazione datutto il mondo. A creare questo nuovo ristorante a Hornstull, sull’isola di Södermalm, è l’ artista svedese Petter, in compartecipazione con un noto duo della ristorazione Judit & Bertil.  L’ambizione è di servire il meglio di tutti i fast food da tutti gli angoli del mondo. Hornsbruksgatan 24  

MEATBALL: POLPETTE PER TUTTI
Pochi piatti sono così fortemente associati alla Svezia come le polpette di carne. Il noto gruppo aziendale Bockholms apre ora la sua ottava struttura a Stoccolma, questa volta a Södermalm. Come suggerisce il nome, tutto gira intorno alla polpetta, il classico svedese della cucina casalinga, preparato con gran varietà di ricette e ingredienti di prima qualità. Arte culinaria svedese autentica, condita con una generosa dose di amore.  Nytorgsgatan 30 

NALLE & KROPPKAKAN
Nuovo e accogliente ristorante a tema a Midsommarkransen, nel sud di Stoccolma. Qui si può gustare una cena a base di gnocchi di patate, un classico della cucina casalinga svedese, preparati in modo tradizionale, con burro fuso e marmellata di mirtilli rossi, ma anche in varianti più moderne. Perfetto per chi ama gli gnocchi di patate, ma anche per chi vuole provare un tipico piatto svedese, preparato con ingredienti selezionati e biologici. Svandammsvägen 41

TOLV STOCKHOLM
la Tele2 Arena, ultima arrivata tra le grandi strutture destinate ad eventi sportivi e concerti, situata nella Stockholm Globe City, nel sud di Stoccolma, vi è un’attrazione di 12.000 mq, da non perdere. Oltre agli spazi dedicati a sport, giochi, cultura e intrattenimenti vari ci sono anche alcuni locali particolari, come Prinz Matsal, con fabbrica di würstel, ma anche tanti altri piatti e buona birra, e Bistro&Bo, micro-hotel con cucina,  12 camere e sleeping-boxes.

FESTIVAL DI GASTRONOMIA – “ASSAGGIO DI STOCCOLMA”
Dal 4 all’8 giugno si terrà il festival “A taste of Stockholm” nel parco Kungsträdgården nel pieno centro di Stoccolma. Aderiscono a questa fantastica iniziativa molti ristoranti della città, che si spostano quindi all’aria aperta e servono le loro specialità ad un pubblico di ogni tasca. Intrattenimento con show cooking di alcuni degli chef svedesi più famosi, possibilità di cucinare insieme con questi cuochi, concerti e divertimento.

ESPOSIZIONI

A Stoccolma ci sono più di 80 musei per tutte le età, interessi e gusti. Per il 2014 sono in programma una serie di mostre temporanee. Ecco alcuni esempi.

BLOCKHOLM - LA CITTA’ FANTASTICA presso il Centro svedese per l’Architettura e il Design
Il gioco per computer svedese Minecraft si è rivelato uno dei giochi di maggior successo al mondo. Durante l’autunno e l’inverno scorsi, giocatori professionisti e dilettanti sono stati invitati a costruire Blockholm, una copia esatta di Stoccolma da inserire in Minecraft. Nella primavera 2014 parti di Blockholm saranno ricostruiti ed esposti presso il Centro svedese per Architettura e Design.

GAME ON 2.0 presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
La più grande esposizione di giochi per computer al mondo è ora in mostra presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, un enorme successo che ha attratto milioni di visitatori da tutto il mondo. Qui è possibile non solo vedere ma anche provare più di 100 giochi tra i più amati, ammirare ad esempio i disegni originali di Super Mario e una collezione unica di console e altri gadget. In corso, fino al 27 aprile.

 

MEANWHILE presso il Museo Vasa
Con oltre un milione di visitatori ogni anno, il Museo Vasa è il museo più visitato di tutta la Scandinavia. Unica nave al mondo conservata del XVII secolo, la Vasa, che affondò in occasione del suo viaggio inaugurale nel 1628, e risorse 333 anni più tardi, è esposta accanto a diverse mostre correlate. Meanwhile, la nuova interessante proposta del museo, descrive i primi anni del Seicento, un’epoca in via di globalizzazione caratterizzata da guerre, conflitti, commercio globale, scambio di idee e incontri tra culture. Un viaggio attraverso la storia di tutto il mondo e un mosaico di storie e destini umani.

 

ART POP allo Spritmuseum – Museo degli alcoolici
Allo Spritmuseum all’isola di Djurgården, la storia degli alcoolici svedesi è presentata come un viaggio attraverso le quattro stagioni. In mostra anche l’imponente Absolut Art Collection, con opere anche di Andy Warhol. A uno dei principali giornalisti culturali della Svezia è stata data la possibilità di scegliere un numero di opere e di artisti della collezione. Il risultato è la mostra ART POP, musica rock, arte e storia della musica, illustrata da opere d’arte scelte ad hoc e le copertine degli album ideate e realizzate dagli artisti selezionati.  Dal 6 marzo al 5 ottobre 2014.

 

CYKEL presso il Centro svedese per Architettura e Design
Una mostra per chiunque abbia una qualche relazione con la bicicletta, ma anche per chi vuole saperne di più sul ruolo della bicicletta nella progettazione e nella storia culturale, come oggetto di design e come importante aspetto della pianificazione urbana e della comunità umana. Ma si tratta anche degli indumenti in lycra dei bike-riders, delle piste ciclabili affollate di Stoccolma e di promesse politiche. Ci saranno concorsi, dibattiti, film, conferenze e anche i progetti che vedremo poi per le strade di Stoccolma. Dal 18 giugno al 18 ottobre 2014.

 

PRIMI OMAGGIATI ALLA HALL OF FAME presso la Swedish Music Hall of Fame
A parte il popolarissimo ABBA the Museum, la Music Hall of Fame Svedese, che ha aperto le sue porte nel 2013, presenta un’emozionante mostra interattiva di musica pop di successo che copre quasi un secolo di storia, dagli anni ‘20 del secolo scorso fino ai giorni nostri. Il 6 febbraio 2014 sono stati presentati i primi 12 omaggiati alla Swedish Music Hall of Fame. Tra loro ci sono band di successo internazionale come i Roxette e gli ABBA. Negli anni a venire saranno introdotti altri musicisti, produttori, cantautori, interpreti musicali e altre figure significative per l’evoluzione della musica in Svezia.  

40 ANNI DALLA VITTORIA DI BRIGHTON presso ABBA the Museum
Quest’anno sono 40 anni da quando gli ABBA vinsero il concorso musicale Eurovision Song Contest con il brano Waterloo. E il resto, come si suol dire, è storia. Per celebrare questa storia di successi e affermazione internazionale, ABBA the Museum ha riunito The Choir, un gruppo di 50 voci con membri provenienti da tutta la Svezia, nonché un membro internazionale presentato sulla pagina Facebook del museo. Il Coro eseguirà una serie di canzoni di successo, tra cui Dancing Queen e Thank You for the Music, completamente ri-arrangiati in chiave corale da Göran Arnberg, che ha collaborato con Benny Andersson per molti anni. Il concerto si terrà il 6 aprile. 

Focus sulla fotografia
Per chi si interessa di fotografia e in particolare di fotografia d’arte, nel 2014 c’è molto da vedere e da scoprire. Dall’aeroporto di Arlanda ad Artipelag, nell’arcipelago di Stoccolma. E il gioiello della corona, il Museo Svedese di Fotografia, propone come sempre mostre di prima classe.

CROSSING BORDERS all’aeroporto di Arland
Il Nationalmuseum, in collaborazione con Swedavia, presenterà la sua mostra fotografica Crossing Borders presso il Terminal 5 dell’aeroporto di Arlanda. La mostra è una raccolta di ritratti di figure svedesi di fama internazionale, come ad esempio l’attrice Noomi Rapace, che in vari modi hanno sfidato e varcato i confini. Dal 19 marzo al 3 agosto.

Museo della Fotografia
Il Museo Svedese di Fotografia presso il molo Stadsgårdskajen è uno dei più importanti musei del mondo per la fotografia, con mostre sempre attuali e di levatura magistrale. Tra le mostre previste per la primavera del 2014 da segnalare: Staged Reality di Julia Fullerton-Batten, dal 14 febbraio al 4 maggio e Roger Ballen, dal 14 marzo al 7 giugno.  

THE VISIBLE - IL VISIBILE FOTOGRAFIA SVEDESE CONTEMPORANEA all’Artipelag
Artipelag è un luogo di incontro speciale per arte, cultura, design, food ed esperienze circondati dalla meravigliosa natura dell’isola di Värmdö, nell’arcipelago di Stoccolma. The visible è una vasta mostra fotografica, dedicata a 21 fotografi svedesi che presentano le loro opere degli ultimi cinque anni. Focus sui cambiamenti nel campo della fotografia avvenuti nel corso degli anni ‘90 del secolo scorso. Dal 7 febbraio all’11 maggio 2014 . Si arriva in pullman o in battello.  

Tour fotografici
City Photo Tour organizza diverse visite guidate a piedi in giro per Stoccolma con soste presso i luoghi più belli e fotografati della città. Lungo il percorso i partecipanti ricevono consigli e trucchi per migliorare le proprie capacità fotografiche. Una volta concluso il tour i partecipanti possono caricare le loro foto migliori e partecipare ad un concorso.   

Notte Bianca a Stoccolma il 26 aprile
Partecipare alla Notte Bianca della cultura di Stoccolma è un’ottima occasione per scoprire la ricca vita culturale della capitale svedese. Tra le 18:00 e le 24:00 del 26 aprile musei, gallerie d’arte, teatri, la Casa della Cultura, chiese e altre attrazioni aprono le loro porte con ingresso libero a mostre, concerti, spettacoli, visite guidate e molto altro.  Ci saranno 350 eventi in 95 luoghi sparsi in tutto il centro di Stoccolma. La notte Bianca terminerà poi con un dopo festa ufficiale in un luogo ancora non confermato.

Foto: http://ge.tt/1pY6ryD1/v/0  (Non dimenticare il nome del fotografo!)

Festeggiamenti dell’antica tradizione di Santa Valpurga il 30 aprile: falò e canti per l’arrivo della primavera
Gli svedesi danno il benvenuto alla primavera con immensi falò per illuminare la notte tra il 30 aprile ed il 1 maggio, la notte di Santa Valpurga, “Valborg”. Secondo la tradizione i falò scacciavano sia animali feroci e demoni prima che gli animali furono lasciati al pascolo il 1 maggio. Oggi si festeggia bruciando le potature e gli scarti dei giardini. È tradizione intonare canzoni e declamare discorsi in onore della primavera, e infine brindare alle giornate più calde e luminose che stanno per arrivare. Molte persone, specialmente nelle città universitarie, indossano i cappellini bianchi usati per la festa del diploma quando intonano i cori di Valborg. Le più grandi celebrazioni di Santa Valpurga a Stoccolma hanno luogo allo Skansen, il museo all’aperto sull’isola verde di Djurgården dove i festeggiamenti inizieranno nel pomeriggio con diversi concerti fino all’accensione del grande falò alle ore 21. Molti abitanti si riuniscono anche attorno al falò che viene preparato sull’isoletta di Riddarholmen adiacente alla città vecchia.  

 FOTO: http://www.imagebank.sweden.se/search/?q=walpurgis

+ http://mediabank.visitstockholm.com/search/?query=walpurgis

NUOVI HOTEL

Qualunque sia il tipo di struttura che il visitatore stia cercando, a Stoccolma lo potrà trovare. Dagli eleganti classici vecchi alberghi e le catene internazionali fino ai boutique hotel e design hotel più trendy. Qui di seguito le novità più attraenti dell’anno.

ALBERGHI HTL
Innovativo concept basato su posizione centrale, alta qualità e buoni prezzi. Il primo hotel aprirà in via Kungsgatan 53 a maggio. Le 274 camere sono un po ’ più piccole del solito, ma progettate in modo ottimale e digitale per soddisfare il viaggiatore moderno che vuole rimanere nel centro della città.  

HOTEL KUNGSTRÄDGÅRDEN
Nuovo boutique hotel a Kungsträdgården, nel centro di Stoccolma, in un edificio settecentesco, con grande carattere e atmosfera gradevole. Le 98 camere sono state progettate singolarmente nel classico stile gustaviano. C’è anche una suite presidenziale e la possibilità di prenotare un intero piano.  

MISS CLARA HOTEL
Nobis è una delle aziende leader in Scandinavia nel settore alberghiero, conference e ristorazione. Tra le loro strutture presenti a Stoccolma è il classico nightclub Café Opera e il design hotel Nobis Hotel. Il nuovo Miss Clara Hotel è una struttura di prima categoria con 92 camere, disegnato dal rinomato architetto Gert Wingårdh e situato in un antico e raffinato edificio in stile Liberty su Sveavägen. 

BERNS
Berns, al parco Berzelii, è una delle più antiche e popolari strutture di Stoccolma con club, diversi ristoranti e bar. Il boutique hotel Berns ha appena aggiornato le sue suite dotandole di un nuovo design realizzato da Lázaro Rosa-Violan. Il famoso interior designer spagnolo ha progettato anche Nosh&Show,  Berns townhouse, che sin dalla sua inaugurazione nel 2013 è stato un immediato successo. Il ristorante al piano d’ingresso serve piatti di tutte le cucine del mondo. 

NUOVO ASPLUND HOTEL APARTMENTS
Nuovo hotel ad appartamenti a Solna, a nord del centro di Stoccolma. Situato in un edificio degli anni ‘30, è stato progettato dal famoso architetto Gunnar Asplund, autore tra l’altro dello Skogskyrkogården, il cimitero designato sito Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. L’hotel dispone di 63 camere che variano dai 15 ai 70 mq, tutte dotate di dispensa. Fredrik Eriksson, uno degli chef più noti e di successo della Svezia, aprirà un ristorante adiacente all’albergo.

QUALITY HOTEL FRIENDS
Nuovo ed entusiasmante event hotel, situato vicino alla Friends Arena, l’arena nazionale svedese nel bel mezzo di Arenastaden, attualmente in costruzione a Solna, poco a nord del centro di Stoccolma. Quattrocento stanze dal design elegante e pulito. Il ristorante OnTop al 25° piano, oltre al buon cibo, offre anche una vista imprendibile che spazia per diversi chilometri sulla città.

STOCCOLMA DESTINAZIONE DI NAVI DA CROCIERA
Stoccolma è una delle più popolari destinazioni di navi da crociera di tutto il Mar Baltico ed è servita da alcune grandi compagnie di crociera internazionali. Il passaggio attraverso il bellissimo arcipelago di Stoccolma con le sue circa 30.000 isole è fantastico e conferisce un ulteriore tocco di qualità ai soggiorni dei visitatori a Stoccolma. Ogni anno circa 300 navi attraccano a uno dei moli della capitale svedese, principalmente Stadsgårdskajen vicino a Slussen, nel centro, oppure a Frihamnen, a est della città. Nel corso del 2014, nel periodo 29 aprile-1 ottobre, si attendono a Stoccolma più di un milione e mezzo di crocieristi.

Stagione crocieristica 2014 in numeri

Primo arrivo : 29 aprile con la Discovery

Ultimo arrivo: 1 ottobre con la Astor

Arrivi totali: 270, circa 485.000 passeggeri

Novità di quest’anno: la Royal Princess, 3.600 passeggeri, attracco a Nynäshamn, a sud di Stoccolma

Highlight di quest’anno: la bella nave della Cunard Queen Victoria, in arrivo il 13 maggio

Ulteriori informazioni su Stoccolma:

www.visitstockholm.se/press 

www.instagram.com/visitstockholm

www.facebook.com/visitstockholm

http://www.visitsweden.com/svezia/Regioni-e-citta/Stoccolma/

Foto scaricabili ad alta risoluzione senza password:

mediabank.visitstockholm.com

http://www.imagebank.sweden.se/search/stockholm  

image

Foto: Fredrik Broman/imagebank.sweden.se 

Nei giorni 7-8 maggio i migliori chef d’Europa si ritrovano a Stoccolma a rappresentare ognuno il proprio paese  nell’ambito dei campionati europei di cucina, Bocuse d’Or Europe 2014. Il concorso si svolge presso la Fiera Internazionale di Stoccolma in concomitanza con le fiere dedicate all’enogastronomia GastroNord e Vinnordic.

E’ la prima volta che il Bocuse d’Or Europe si svolge in Svezia.

- Ospitare il Bocuse d’Or, la più prestigiosa gara di cucina al mondo, è un riconoscimento del fatto che Stoccolma è diventata una città di primo piano in questo ambito. L’evento concorre ad attrarre sia visitatori che futuri investitori e rafforza l’immagine della città come destinazione gastronomica creativa, afferma Sten Nordin, sindaco di Stoccolma.

Per la prima volta si è pensato di far provenire le principali materie prime utilizzate nell’ambito del concorso dallo stesso paese ospitante. I partecipanti saranno tenuti a cucinare un piatto di pesce e un piatto di carne per 12 persone in cinque ore e 35 minuti. Le principali materie prime sia per la carne che per il pesce sono state decise dal Bocuse d’Or. La materia prima per il pesce è il merluzzo carbonaro della Nordsjöfisk, insieme alle ostriche di Grebbestad dei fratelli Klemming di Grebbestad e le cozze della Scanfjord di Mollösund sulla costa occidentale. Per la carne si è optato per il maialino svedese di Gotland.

image

 Foto: Fredrik Broman/imagebank.sweden.se

Mathias Dahlgren, campione svedese Bocuse d’Or 1997, e proprietario dell’omonimo ristorante due stelle Michelin di Stoccolma, è stato designato presidente onorario e responsabile del Bocuse d’Or Europe a Stoccolma. - Il nostro obiettivo è di realizzare una festa gastronomica in cui lo chef si trovi al centro. Si tratta anche di un’ottima opportunità per far conoscere le nostre materie prime tipiche svedesi, davvero uniche, afferma Mathias Dahlgren.

A partecipare saranno 20 paesi europei, di cui 12 proseguiranno col Bocuse d’ Or di Lione. Il candidato italiano concorre col numero 5 il 7 maggio mentre il candidato svedese Tommy Myllymäki concorre col numero 7 il giorno 8. I biglietti per il concorso saranno in vendita sul sito di Gastronord (fiera aperta solo al settore).

 image

Foto: lo chef Mathias Dahlgren -  Gastronomi Sverige/Per Erik Berglund

L’arrivo del Bocuse d’Or Europe a Stoccolma è indice del fatto che la Svezia è una delle regioni culinarie in ascesa in Europa. Il carattere davvero unico dal punto di vista geografico, con le sue 9 zone climatiche, è una vera e propria benedizione poiché si traduce in una serie diversificata di ingredienti genuini e naturali e una costa ancora intatta ricca di pesci e crostacei. Si è scelto di puntare a coniugare antiche tradizioni gastronomiche e ingredienti localiin chiave moderna, ottenendo in questo modo pietanze autentiche ed accessibili con influenze provenienti da tutto il mondo. 

FOTO su cibi e piatti svedesi da scaricare senza password: http://www.imagebank.sweden.se/search?q=food

Per informazioni sulla Svezia e la sua offerta gastronomica visitate http://www.visitsweden.com/svezia/Cose-da-fare-in-Svezia/Food—Drink/  

www.tryswedish.com 

http://www.visitstockholm.com/it/Mangiare/

Fine febbraio e marzo sono i mesi migliori per visitare la Lapponia svedese, quando le giornate cominciano a essere già più lunghe e il freddo non è più così pungente. Inoltre, quest’anno è insolitamente alta la probabilità di vedere l’aurora boreale in tutta l’area. Per coloro che vogliono visitare una zona non turistica la scelta giusta è la Lapponia meridionale, con capoluogo Skellefteå. Qui il turismo è ancora agli inizi e non ci si ritrova in mezzo a folle di grandi gruppi. Un breve fly & drive porta il visitatore dal Mar Baltico attraverso le vaste foreste fino ad Arjeplog, circondata dalle montagne e situata sulle rive del lago più profondo della Svezia. Oppure basta fermarsi nella zona di Skellefteå per attività sul mare ghiacciato e nella foresta innevata.

A solo un’ora di volo da Stoccolma comincia l’avventura:

Gita sul rompighiaccio: escursionesul mar Baltico a bordo della nave rompighiaccio Arctic Explorer a Piteå: passeggiata sul mare ghiacciato e per chi vuole la possibilità di galleggiare nel mare in tute speciali; partenza ogni sabato.

Safari all’alce: safari in motoslitta per avvistare le  maestosi alci molto frequenti in questa zona; partenza da Svanselea un’ora da Skellefteå. 

 

Soggiorno nel wilderness camp di Svansele nel pieno della foresta, senza elettricità nè acqua: cena a base di carne di alce e renna preparata al fuoco vivo in una delle capanne di legno,  sauna e bagno in tinozze di acqua calda all’aperto.

Guida su laghi e fiumi ghiacciati: chi vuole provare a guidare su ghiaccio ha diverse possibilità nella zona, sia a Svansele, ad Arvidsjaur e ad Arjeplog e in diversi tipi di auto.

Safari con cani husky: guidare una slitta trainata dai bellissimi e socievoli husky, dai tour di una sola ora alle avventure per un soggiorno settimanale tra i vari Wilderness Camp in mezzo alla foresta.

La cultura sami: incontri con la cultura dei sami, l’unico popolo indigeno dell’Europa al Båtsuoj Sami Center tra Arjeplog e Arvidsjaur; renne, storie e antiche leggende attorno al fuoco nella “kåtan”, la capanna tipica dei sami.

Gita con le ciaspole: 1-2 ore di camminata nel centro e nei dintorni di Skellefteå

Avvistamento dell’aquila reale: un’esperienza molto particolare per gli amanti degli animali; da un nascondiglio in legno in mezzo a una grande riserva naturale nella regione di Skellefteå si può studiare la maestosa aquila reale insieme con il fotografo naturalista Conny Lundström.

Un’avventura nella Lapponia svedese comporta anche un viaggio alla scoperta del gusto. Le molte materie prime naturali invitano il visitatore alle più diverse esperienze culinarie che saranno ancora più intense se fatte all’aperto, immersi nella magnifica natura.

Suovas: il famoso piatto slow food Suovas – renna salata e affumicata

Salmerino artico: nella zona di Arvidsjaur si trova il lago Abborrträsk e molti altri laghi dove vive il salmerino artico röding, un ottimo pesce d’acqua fredda, spesso pescato d’inverno. È ancora più buono se preparato alla griglia, all’aperto, durante un’escursione .

Pitepalt: piatto locale, una specie di grande gnocco, a base di patate, farina di grano e pancetta di maiale salata, servito con burro fuso e marmellata di mirtilli rossi.

Uova di coregone di Kalix (löjrom), questo caviale vanta una denominazione di origine protetta come la Champagne, con la sua area di distribuzione più meridionale che arriva a lambire il territorio a nord di Skellefteå.

Tunnbröd: pane sottile di farina di frumento e di segale, che può essere morbido o croccante, solitamente servito con burro, o con carne di renna, o formaggio.

 

Due ristoranti di alto livello gastronomico dove vivere le migliori esperienze gastronomiche:il ristorante Nygatan 57a Skellefteå la cui cucina è caratterizzata da tradizione e innovazione, e  Järnspisen Piteå a Piteå chepropone piatti di alta qualità a base di  prodotti locali biologici e a chilometro zero.   Poco a sud di Skellefteå, a Burträsk, si trova la zona di produzione del formaggio DOC Västerbotten, il parmigiano svedese. Possibilità di acquisti e degustazioni allo spaccio, Västerbottens besökscenter, e piccolo ristorante dove questo formaggio è l’ingrediente base di ogni piatto.

Come arrivare:

Volo SAS da Stoccolma a Skellefteå o con la Norwegian (low cost) da Stoccolma a Umeå (135 km a sud di Skellefteå) o a Luleå (135 km a nord di Skellefteå). Il tempo di volo dalla capitale: un’ora. La SAS raggiunge Stoccolma con voli non stop da Milano e Roma e via Copenaghen da diverse città italiane. Voli low cost a Stoccolma da Milano e Roma con Ryanair e da Roma con la Norwegian.

Tour operator italiani che organizzano pacchetti su richiesta nella zona di Skellefteå:

Chiariva: 02/80581032, info@chiariva.it

il Diamante: 011/2293265 terredelnord@ildiamante.com

Velatour: 02/32060109 800/969820

INFO:

www.lapponiasvedese.se   www.facebook.com/lapponiasvedese

http://www.destinationskelleftea.se/en/Destination

http://www.polcirkeln.nu/index-en.html

FOTO:

Foto ad alta risoluzione: scrivere a karin.melin@visitsweden.com

Foto: U x U Festival

I Concerti delle Stagioni
: In concomitanza con le aperture di stagione la NorrlandsOperan presenta sette progetti concertistici caratterizzati dall’elevata qualità artistica e da un tema specifico di notevole interesse:

11,16,18, 23/1: Beethoven & Beyond dell’Orchestra Sinfonica NorrlandsOperan.

27/2  Luce e tenebre – prima assoluta dell’opera “Luce e tenebre” di Mirjam Tally .

8-9/5 The Shape of Punk to Come - versione orchestrale eseguita dall’Orchestra Sinfonica di NorrlandsOperan di una versione ricomposta dell’album The Shape of Punk to Come dei Refused (la band hardcore dei Refused, originaria di Umeå, è stata attiva principalmente tra gli anni 1992-1998 e si è riunita in occasione di una serie di concerti in tutto il mondo nel corso del 2012).

18-19/6 Stadionmusik – Musica allo stadio: evento sportivo-musicale ideato da David Moss, che prevede la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica, diversi atleti olimpionici e giovanissimi ginnasti.

29/8 Graham Fitkin insieme con l’Orchestra Sinfonica.

23/10 Brano musicale per il festival del jazz: un omaggio al jazz scritto da un jazzista per l’Orchestra Sinfonica.

21/11 Héla Fattoumi e Eric Lamoureux, spettacolo di danza innovativo associato a musica dal vivo.

2/2 - 18/1 2015  Eight Sami Artists. Il Bildmuseet presenta otto artisti dalle radici sami in otto mostre diverse, una per ogni stagione. Gli artisti risiedono in Svezia, Finlandia e Norvegia e lavorano con molte forme diverse di espressione, tra cui pittura, scultura, fotografia e cinema, nonché installazioni e performance.

1-2/2  The Sami Chinese Dance Project. La compagnia di danza sino-sami TAO Dance Theater e il Norrlands Opera hanno dato vita a uno spettacolo di danza e musica in cui le due forme espressive si combinano in maniera interessante.

 

Foto: TAO Dance Theatre in Saxnäs, Vilhelmina

8, 11, 13 e 18/2 Eugen Onegin. Il baritono di fama mondiale Peter Mattei assume il ruolo del nobile Eugen Onegin nel classico diPëtr Il’ič Čajkovskij.

19-23 /2 Umefolk e il Galà di musica folk e world musicQuesto festival di musica folk è tra i maggiori e più antichi della Svezia.

26/2 - 12/3 Settimana sami. Il tema è Sápmi ieri, oggi e domani: dibattiti, concerti, mostre, cinema, spettacoli di teatro e danza, cibo e molto altro ancora.

13-15/3 Littfest. Il più grande festival della letteratura nel nord della Scandinavia.

24-29/3 Umeå Open. Il più grande festival rock indoor, con band internazionali a fianco di artisti locali, ed una serie di eventi correlati.

24-27/4 Spring Forward Festival. Festival annuale di danza con giovani ballerini e coreografi. Il festival è un’iniziativa della rete europea di danza Aerowaves.

7-10/5 MADEfestivalen. Annuale festival di arti performative della NorrlandsOperan e della città di Umeå, M A D E sta per musica, arte, danza, eccetera: si tratta di una piattaforma per l’espressione creativa, un luogo d’incontro in evoluzione continua per artisti di spicco internazionali, nazionali e locali.

2/3-18 /5 MADE in Sápmi. Mostra di artigianato sami con artigianato artistico, design e artigianato tradizionale al Museo del Västerbotten.

24/5 Umeå Kulturnatta - Notte bianca di Umeå. 10 ° anniversario, 150 eventi tutti gratuiti.

17-21/6 A Choral Midsummer Light’s Dream. Festival coristico internazionale di Umeå

19 - ?/7  UxU Nuovo festival musicale a Umeå. Festival realizzato col metodo del crowdfunding: il numero di adesioni ne determina la dimensione, gli artisti presenti e la durata.

25-27/7 Visfestival Holmön. Uno dei festival della canzone tradizionale più ricchi della Scandinavia,  si svolge su un’isola dell’arcipelago.

1-2 /8 Umeå Geocaching Culture Event 2014.  Caccia al tesoro con ricevitore GPS, le cui coordinate sono pubblicate su un sito web (in inglese). Le cache sono scelte e posizionate in base alle proposte culturali di Capitale della cultura.

4-10/8 La musica folk occupa la città. Una settimana dedicata alla musica folk e canzoni tradizionali in giro per la città.

14 -23 /8 Elektra. La più grande produzione dell’anno Capitale della Cultura 2014! Magnifica rappresentazione all’aperto dell’Elektra di Richard Strauss, diretta e messa in scena da uno dei più emozionanti collettivi del mondo dello spettacolo: la catalana Fura dels Baus. La messinscena dell’Elettra nell’ambito di Umeå2014 sarà la prima assoluta dell’opera in formato integrale all’aperto. Una manifestazione davvero unica in scala monumentale.

29/8-7/9 Festival del Nuovo Circo. Dieci giorni in compagnia dei migliori e più incredibili artisti contemporanei di circo e di strada provenienti da tutto il mondo.

20/9-19/10 Survival Kit. Un festival d’arte a tema che tratta la questione della sopravvivenza a vari livelli, sia sul piano globale che locale con una trentina di artisti provenienti dalla Svezia e da altri paesi. Avviato a Riga nel 2009, dal 2012 Survival Kit promuove uno scambio attivo tra la scena artistica di Riga e quella di Umeå.

10-25/10 Blanche o Marie. Una nuova opera basata sul romanzo di Per Olov Enquist “La storia di Blanche e Marie “, incentrata sulle grandi figure femminili premi Nobel Marie Curie e Blanche Wittman.

22-25/10 Umeå Jazz Festival. Uno dei più importanti festival di musica jazz della Scandinavia.

13-15/11 Man Must Dance. Ladanza estatica sami incontra quella degli indiani del Nord America in  un lavoro pionieristico in cui i ballerini provenienti da Norvegia, Polonia e Portogallo si avvalgono di nuove tecnologie e metodologie in una produzione multi-danza.

21/11 Héla Fattoumi e Eric Lamoureux, spettacolo di danza innovativo associato alla musica dal vivo: una collaborazione tra il dipartimento di danza del NorrlandsOperan, l’orchestra sinfonica della NorrlandsOperan, il Centre Chorégraphique de Caen/Basse - Normandie in Francia e i coreografi e direttori artistici Héla Fattoumi ed Eric Lamoureux.

Per ulteriori informazioni:
contattare Fredrik Lindegren, direttore artistico Umeå2014
fredrik.lindegren@umea2014.se

Il calendario completo del programma dell’anno della cultura

image

Foto: Umeå2014 - Dalvvie, illustrazione del programma della prima stagione

La città di Umeå, situata in un’insenatura del Golfo di Botnia, 650 km a nord di Stoccolma e 400 km a sud del Circolo Polare Artico, è stata designata Capitale Europea della Cultura 2014. La grande festa inaugurale si terrà nel weekend 31 gennaio-2 febbraio. Questa data coincide con l’inizio del Dálvvie,  la prima delle otto stagioni del calendario dei sami, unico popolo indigeno d’Europa, che cadenzerà il programma di tutto l’anno di Capitale Europea della Cultura.
Per tre giorni artisti internazionali e creativi locali trasformeranno la città di Umeå in un’arena spettacolare fatta di neve, ghiaccio, fuoco e luce scenario di eventi e manifestazioni:

Burning Snow - Neve incandescente: la cerimonia d’inaugurazione ufficiale dell’anno di Capitale della Cultura. Festival coreografico con luce, musica, canto e movimento presso il fiume Umeälven.

City of winter - Città d’inverno. Spettacolo di opere d’arte di neve, ghiaccio, fuoco e video. Umeå sarà travolta da eventi artistici e happening di co-creazione.

Lit City - Città accesa. Architetture ed eventi illuminati - e un raggio laser che attraversa tutta la città.

Sápmi Today- Sápmi oggi. La piazza centrale Rådhustorget diventerà un grande luogo di raduno dei sami, con calderoni fumanti e renne.

Soundscapes - Paesaggi sonori. Musicisti provenienti dal campo della musica elettronica compongono in chiave dub, techno e ambient il paesaggio musicale che infonderà il suo carattere al centro della città di Umeå.

Words Needed - Parole cercasi. La lingua trova nuove forme di espressione attraverso questa affascinante opera d’arte testuale in cui testi mobili vengono proiettati su pareti di neve.

Proprio perché Umeå sorge nel territorio di Sápmi, la terra dei sami e per rendere più manifesta l’importanza culturale di questo popolo, si è scelto di organizzare il programma annuale di Capitale Europea della Cultura in base al suo calendario, che è fatto non di quattro ma di otto stagioni (inizio della primavera, primavera, inizio dell’estate, estate, tarda estate, autunno, tardo autunno e inverno). Ogni stagione ha il suo carattere e le sue peculiarità che si rispecchieranno nelle attività previste nell’arco dell’anno di Capitale Europea della Cultura.

Durante il periodo è previsto lo svolgersi di circa 40 festival, 80 eventi, 100 progetti, oltre all’inaugurazione di nuovi musei e luoghi di ritrovo culturali.

image

Foto: Guitars - the Museum

Nel mese di febbraio si inaugura GUITARS – The Museum che, oltre a una delle più belle collezioni vintage private al mondo con oltre 500 pezzi tra chitarre e bassi elettrici (collezionate nell’arco di 40 anni dai fratelli Samuel e Michael Åhden, originari di Umeå), contiene lo spazio live Scharinska, un negozio di musica, uno studio di registrazione, uno studio fotografico e un ristorante. 

Nel corso dell’anno sarà completata presso il fiume Ume la costruzione di Väven, un quartiere creativo che sarà il nuovo fulcro di cultura trasversale con, tra gli altri centri,  la nuova Casa della cultura e il Museo di storia delle donne, con un profilo innovativo unico nel suo genere.

Perché Umeå è stata selezionata capitale della cultura?

Umeå è tra le città più progressiste e creative della Svezia, una città aperta che difende la diversità e che storicamente ha sempre messo la cultura e la partecipazione al centro del suo programma politico: la cultura è qui considerata una forza trainante per lo sviluppo regionale. Grazie all’istituzione dell’Università negli anni ‘60, la popolazione è aumentata da 40.000 a 118.000 abitanti, di cui la metà ha meno di 35 anni e 36.000 sono studenti iscritti all’Università. Umeå si distingue attualmente per essere una delle città a più rapida espansione in Europa. Di recente è stato realizzato un Campus Artistico, polo di istruzione e di arte davvero unico nel suo genere: Facoltà di Architettura, Istituto di Design, Istituto di Belle Arti e HUMlab – x (spazio di incontro, ricerca e sperimentazione d’avanguardia caratterizzato dall’incontro tra umanesimo, scienze, arte e tecnologia, in un contesto di notevole libertà creativa). Questi istituti offrono corsi di studio tutti di livello internazionale. Nella stessa area si trova ora anche lo spettacolare Bildmuseet - Museo dell’Immagine: 7 piani di arte contemporanea, fotografia, architettura e design.

 image

Foto: Bildmuseet, fotografo Henrik Olofsson

Umeå2014 utilizza il concetto di “crescita guidata dalla cultura” con l’intento di sottolineare che la cultura è un motore importante per la crescita e il successo. La convinzione di fondo è che la cultura, intesa nel suo senso più ampio che arriva a comprendere dalla natura al cibo fino all’arte e alla democrazia,  contribuisce ad incrementare l’imprenditorialità, l’occupazione e la competitività.

Umeå è anche tra le più importanti città della musica della Svezia con una scena musicale davvero notevole e diversi festival al suo attivo: operistica, hardcore, pop, punk, rock, blues, jazz e folk. Nel corso degli anni Novanta la città è diventata una sorta di metropoli mondiale in ambito hardcore e del movimento Straight Edge.

Nel 2013 Umeå ha invitato tutta l’Europa a partecipare alla progettazione di Umeå2014 in un modo che nessun’altra capitale della cultura aveva fatto in precedenza. È stato indetto un concorso creativo internazionale,  “Artists Caught by [Umeå]”, invitando tutti i creativi del mondo a interpretare la cultura di Umeå, della Svezia settentrionale e delle otto stagioni della cultura sami attraverso fotografia, filmati o design. Cinquecento i contributi ricevuti e tre i vincitori che saranno incoronati durante la cerimonia di apertura. È stato poi realizzato  un tour europeo, “Caught by [ Umeå ] “,  lo scorso autunno, per suscitare curiosità e interesse verso la città e per tutta l’area del nord della Svezia. Protagonisti di questo evento sono stati la gastronomia creativa del Nord, l’aurora boreale, il ghiaccio, le invenzioni degli studenti di design industriale, il territorio, i sami e i loro racconti e l’esposizione e la premiazione delle opere del concorso creativo sopracitato.

Attività e attrazioni a Umeå e dintorni

L’anno della cultura è il momento giusto per visitare Umeå e cogliere l’opportunità di esplorare  il magnifico paesaggio dei dintorni. Numerose le attività che si possono intraprendere tutto l’anno in aggiunta a quelle strettamente culturali. In inverno, per esempio si possono fare gite in slitta trainata da cani e in motoslitta, escursioni sugli sci con guida sami con sosta presso una capanna sami in mezzo alla foresta, trekking con i cavalli, ecc. D’estate visita a Älgens hus (primo parco di alci in Europa), rafting, safari all’alce e alla foca, escursioni in kayak nell’arcipelago alle porte di Umeå e tanto altro ancora. Il pluripremiato parco delle sculture Umedalen Sculpture Park, con una quarantina di opere realizzate da importanti artisti svedesi e internazionali è aperto tutto l’anno, così come il Museo del Västerbotten, con esposizioni dedicate alla storia della cultura dei sami e della regione, e anche il suo museo all’aperto Gammlia, con edifici provenienti da tutta la regione e attività culturali durante i mesi estivi.

Come si arriva a Umeå: Ci sono 12 voli al giorno da Stoccolma con SAS, la compagnia low cost Norwegian e Malmö Aviation (quest’ultima con partenze dal piccolo city airport di Bromma). Il volo da Stoccolma dura un’ora mentre in auto occorrono 7 ore. Per raggiungere Stoccolma dall’Italia ci sono voli non stop con la SAS da Milano, Roma e Bologna e da diverse città via Copenaghen; con Norwegian non stop da Roma tre volte alla settimana e con Ryanair ogni giorno da Milano (Bergamo) e da Roma (Ciampino) tre volte alla settimana.

 Foto Umeå2014:

https://umea2014.exigus.com/autologin/4765/f122c20bd394905833c69114bb60eae7

Info sull’anno di cultura: www.umea2014.se/en/

Info su Umeå :  www.visitumea.se/en

image


Foto: Christian Strömqvist, “Frozty Flower”, Artisti: Natsuki Saito & Shingo Saito

Il primo e più grande albergo di ghiaccio al mondo, L’ICEHOTEL di Jukkasjärvi nella Lapponia svedese, quest’anno misura 5.500 m2 e offre 65 camere tra art suites, ice rooms, snow rooms e northern light suites. La novità è una suite delux costruita in collaborazione con la casa automobilistica MINI Cooper and Designworks USA, grande 49 m2 con sauna e area di relax riscaldata! Un’altra novità è il balcone sul tetto per guardare l’aurora boreale e un cinema. E come ogni anno tornano l’Icebar e la chiesa, anche quella costruita di neve e ghiaccio, dove molte coppie ogni inverno si sposano o battezzano i propri figli.

Il periodo di costruzione dell’ICEHOTEL è tra ottobre e dicembre.  Ci vogliono circa otto settimane per completare la costruzione (e sei settimane di lavoro prima e dopo questo periodo). Vengono impiegate 1000 tonnellate di ghiaccio e circa 30000 m3 di “snice” (neve e ghiaccio: particelle di ghiaccio mischiato con aria) e l’impegno di 40 artisti da tutto il mondo.

Come si arriva: l’Icehotel si trova nel paesino di Jukkasjärvi sul fiume Torne a 15 minuti da Kiruna,  raggiungibile in 1 ora e mezza in aereo con la SAS da Stoccolma oppure da Copenaghen il giovedì e la domenica, o, da quest’anno, anche con la compagnia low cost Norwegian da Stoccolma.

Soggiorni organizzati da tour operator italiani:

Giver Viaggi, Velatour, Il Diamante, Overland viaggi

Info: http://www.icehotel.com/about-icehotel/press-media/

FOTO:

Foto dell’ICEHOTEL di quest’anno: https://dl.dropboxusercontent.com/u/42662217/ICEHOTEL-no24-Art-Suites-Photo_Christian_Stromqvist.zip

Altre fotohttp://images.icehotel.com
Username:media
Password: 1203_editorial

Non dimenticare di inserire i nomi sia dei fotografi sia degli artisti 

 Lola Akinmade Åkerström/imagebank.sweden.se

L’inverno 2013-2014 sarà uno dei migliori per osservare e fotografare lo straordinario spettacolo dell’ aurora boreale. Gli scienziati hanno scoperto che l’attività delle aurore è ciclica, con picchi ogni 11 anni, il prossimo dei quali si verificherà proprio nell’inverno a cavallo tra il 2013 e il 2014. L’aurora è visibile in molte località della Svezia del nord ma il luogo migliore in assoluto per vederla è l’Aurora Sky Station nel parco nazionale di Abisko vicino al confine norvegese, 200 km a nord del circolo polare. Le condizioni climatiche sono qui ideali essendo Abisko il luogo con l’aria più secca del Paese e praticamente privo inquinamento atmosferico e luminoso. L’osservatorio si raggiunge con una seggiovia che porta in cima al monte Nuolja ed è possibile fare una visita notturna con guida. Gli orari d’apertura dell’Aurora Sky Station sono: dal 1 dicembre al 30 marzo 2014, ore 21-01. Il prezzo per la visita senza pernottamento è di 695 sek (circa 78 euro). Ad Abisko si può dormire presso il Mountain station Abisko Turiststation,gestito da STF, il Touring club svedese, che offre attività diverse: sci di fondo, gite con cane di slitta, ice climbing, incontro con i sami e così via.

Come si arriva: Per arrivare ad Abisko si vola a Kiruna via Stoccolma -con la SAS o da quest’anno anche con la compagnia low cost Norwegian- e da lì si continua in bus o treno oppure noleggiando un’auto per 100 km direzione ovest.

Chi dorme una notte a Kiruna e sceglie lo Scandic hotel Ferrum avrà, grazie a un nuovo servizio, la possibilità di essere avvisato tramite il proprio cellulare dove in quel momento si sta verificando il fenomeno dell’aurora boreale a Kiruna e dintorni!

Soggiorni organizzati da tour operator italiani:

Il Diamante organizza viaggi a caccia di aurore boreali nella zona di Kiruna durante tutta la stagione invernale: 2 notti a Stoccolma e 2 a Kiruna con visita ad Aurora Sky Station e l’Icehotel.

1013millibar Europe: piccolo tour operator italiano con sede in Svezia che offre esclusivamente  viaggi a caccia di aurore boreali

FOTO: http://www.imagebank.sweden.se/search/?q=abisko

Foto Lapponia svedese: http://www.imagebank.sweden.se/search?q=lapland

 

In volo per ammirare l’aurora boreale

Un’esperienza unica è il volo notturno per ammirare l’aurora boreale. Un’avventura nei cieli per poter godere di questo spettacolo naturale dal miglior punto d’osservazione possibile. I voli sono organizzati per il secondo anno da Spaceport Sweden, un’iniziativa pionieristica per istituire il turismo spaziale in Svezia con sede a Kiruna, la principale città dello spazio d’Europa dal 1957. Si vola su un Jetstream32, si superano le nuvole quindi la possibilità di vedere l’aurora boreale è molto alta. La durata del volo è di circa 45 minuti per un’escursione che dura in totale tre ore. Il costo del volo è di 7.375 sek (circa 850 €), fino a 12 persone a volta. Le date prestabilite sono 13 gennaio, 3 febbraio e 3 marzo   2014, disponibilità per gruppi da settembre a marzo.  http://www.spaceportsweden.com/

Come si arriva: Voli per Kiruna via Stoccolma con la SAS o da Copenaghen e da Stoccolma con la Norwegian.

Foto: Fredrika Berghult/NobelMediaAB /imagebank.sweden.se

Gli occhi di tutto il mondo sono puntati sulla capitale svedese il 10 dicembre quando ha luogo la premiazione dei prestigiosi premi Nobel. I migliori scienziati, politici, personaggi della cultura si ritrovano insieme alla famiglia Reale per onorare i premiati di quest’anno. Ecco una guida a luoghi da vedere e cose da fare, dove mangiare e dove vivere la vita di un premio Nobel a Stoccolma.

  1. Il museo Nobel: 851 studiosi e letterati e 25 organizzazioni hanno ricevuto il premio Nobel tra il 1901 e il 2013. Nel museo Nobel si impara la storia dei premi e di Alfred Nobel, dei vincitori e le loro visioni, in diverse esposizioni temporanee.

Dove. Stortorget, Città Vecchia

  1. Il conservatorio: Dal 1926 i premi (tranne il Nobel per la pace, consegnato a Oslo il 9 dicembre) vengono consegnati al Conservatorio, Konserthuset, da Sua Maestà Carlo Gustavo XVI. L’edificio, eretto nel 1924-26 dall’architetto Ivan Tengbom, è uno dei più importanti del neoclassico svedese. Concerti in concomitanza alle festività: quest’anno il concerto Nobel si terrà l’8 dicembre ed è diretto dal Maestro Riccardo Muti. Concerti di Natale il 18-20 dicembre e per bambini il 14 dicembre.

Dove: piazza Hötorget

  1. Il Municipio: La sera della premiazione tutti gli invitati si trasferiscono al Municipio, lo Stadshuset, per il maestoso banchetto. Il Municipio è una delle attrazioni Top 10 a Stoccolma con visite guidate per scoprire le sue splendide sale. L’edificio è un ottimo esempio dello stile nazional-romantico svedese e fu costruito su disegni di Ragnar Östberg nel periodo 1911-1924. L’architetto si traeva ispirazione anche dai suoi viaggi in Italia: ne è un  esempio la grande Sala Blu, dove si tiene il banchetto per i 1.300 ospiti, con  le sue colonne attorno all’atrio, come in una grande piazza italiana. Nella Sala Dorata, dove invece si balla fino a tardi, le pareti sono coperte da mosaici fatti di 19 milioni di tessere d’oro realizzate a Venezia.

Dove: Ragnar Östbergs Plan 

  1. La fabbrica di Alfred Nobel a Vinterviken: Chi desidera respirare l’atmosfera del passato può visitare la zona dove si trova l’ex fabbrica Nobel del 1891 a soli 15 minuti a sud del centro, sul mare a Vinterviken. Qui Alfred Nobel fondò nel 1864 la prima società che produceva nitroglicerina. Oggi gli antichi spazi vengono usati per ricevimenti ed eventi, con uno spazio che viene usato per mostre temporanee. La fabbrica ha anche un caffè aperto al pubblico tutti i giorni dalle 11 alle 16 con cucina casalinga e dolci fatti in casa (il proprietario è il rinomato chef Markus Aujalay).

Si arriva in metro fino ad Aspudden e da lì un breve tratto a piedi.   

Dove:  Vinterviksvägen 60, Gröndal 

  1. Gusta il menu del Premio Nobel: Chi non è tra gli ospiti invitati alle festività in Municipio può lo stesso gustare i menu serviti al banchetto! Il ristorante del Municipio, Stadshuskällaren, serve su prenotazione tutti i menu storici consumati durante le premiazioni Nobel dal 1901 in poi e sull’autentico servizio riservati agli invitati alla prestigiosa serata. Come nel 2012 lo chef dello StadshuskällarenAndreas Hedlund è stato scelto capocuoco del banchetto Nobel. In totale sono 43 chef a lavorare in cucina per 4 giorni in preparazione della grande serata. La cucina del banchetto è sempre scandinava ed è molto importante la combinazione del cibo dovendo le portate assecondare le esigenze di un vasto gruppo di persone di culture e religioni diverse.

Dove:il Municipio, Hantverkargatan 1

  1. Grand Hotel:  Tutti i premiati pernottano allo storico Grand hotel , inaugurato nel 1874, situato di fronte al Palazzo Reale e la Città vecchia. L’hotel ospita anche il ristorante Veranda, rinomato per il suo buffet natalizio e per il buffet tradizionale Smörgåsbord, il ristorante stellato Mathias Dahlgren’s e il Cadier Bar.

Dove: Södra Blasieholmshamnen 8

  1. Cena del premio alla letteratura al Gyldene Freden: In un edificio medievale nella Città vecchia si trova uno dei più antichi ristoranti di Stoccolma, il Gyldene Freden, fondato nel ‘700. Il proprietario è l’Accademia Svedese che sceglie il premio della letteratura. La leggende racconta che molti premi sono stati decisi al tavolo dove mangiano solitamente i membri dell’Accademia. Il menu offre una cucina svedese con influenze internazionali.   http://gyldenefreden.se/eng/start.html

Dove: Österlånggatan 61

  1. Design scandinavo: Il servizio della cena dei Nobel è lo stesso disegnato nel 1991 per celebrare il 90° anniversario dei premi Nobel. Gunnar Cyrén ha creato i bicchieri per Orrefors Kosta Boda e le posate per Gense mentre Karin Björquist ha disegnato i piatti per Rörstrand. Il servizio può essere aquistato in diversi luoghi a Stoccolma tra cui il grande magazzino NK.

Dove: Hamngatan 2

Come raggiungere Stoccolma: Voli non stop con la SAS da Milano, Roma e Bologna e da diverse città via Copenaghen; con Norwegian non stop da Roma tre volte alla settimana e Ryanair vola ogni giorno da Milano (Bergamo) e da Roma (Ciampino) a Stoccolma (Skavsta) tre volte alla settimana.

FOTO: http://www.imagebank.sweden.se/search/?q=nobel 

FOTO di Stoccolma:   http://mediabank.visitstockholm.com/

Foto natalizie di Stoccolma e della Svezia:http://imagebank.sweden.se/search?q=christmas

Informazioni: www.nobelprize.org  

http://www.visitsweden.com/svezia/Cose-da-fare-in-Svezia/cultura-storia-arte/Musei-svedesi/Alfred-Nobel/

http://www.mynewsdesk.com/stockholmvisitorsboard/pressreleases/the-nobel-prize-facts-and-stories-935914       

www.visitstockholm.com