Swedish Design Goes Milan 2014 - IN REAL LIFE vede una quarantina di aziende e designer svedesi occupare il bel palazzo in stile Art Nouveau, La Posteria, nel cuore del quartiere di Brera, nel corso del vivace Salone del Mobile che si svolge dall’8 al 13 aprile 2014 a Milano.

Questo evento svedese ufficiale in programma nell’ambito della Settimana del Design 2014 a Milano, intende invitare il mondo intero a conoscere più da vicino e sperimentare il design, il cibo, la musica e lo stile di vita svedesi di oggi, attraverso prodotti, occasioni di incontro e la cucina.

Tra gli espositori: Anki Gneib, Emma Olbers, Lisa Hilland, Nina Jobs, Matti Klenell, Monica Förster, Horreds, IoU, Johanson Design, Volvo Cars, e molti altri. Tutti da vedere su www.swedishdesigngoes.com 

A curare Swedish Design Goes Milan 2014 - IN REAL LIFE è lo studio di design FORM US WITH LOVE, con sede a Stoccolma, conosciuto per i suoi metodi non convenzionali di collaborazione con aziende che producono oggetti di uso quotidiano, mobili e illuminazione, ma noto anche per la creazione di piattaforme di meeting di successo. Il tema lanciato per quest’anno, IN REAL LIFE, si basa sul concetto che:

"Viviamo in un tempo in cui ci si può connettere con persone di tutto il mondo, indipendentemente dalla distanza. Tuttavia, crediamo anche negli incontri dal vivo, al fine di stabilire le opportunità di business e per stimolare la creatività. Unisciti a noi intorno al nostro tavolo per incontrare alcuni dei nostri imprenditori e produttori più influenti provenienti dalla Svezia - IN REAL LIFE” .

 

Al centro dell’esposizione ci sarà un lungo tavolo circondato da 24 sedie selezionate, ognuna delle quali rappresenterà un rapporto unico e personale tra produttore e designer. Nel corso della giornata, il tavolo servirà come postazione di lavoro, luogo di incontro, oppure semplicemente per gustare uno snack scelto tra le tante prelibatezze svedesi del Björk Side Store di Milano. A mezzanotte il tavolo si trasformerà in un tavolata esclusiva per 24 ospiti internazionali selezionati, un attento mix di buyer, designer, architetti, produttori e media.

A circondare il tavolo in posizione centrale saranno esposti i prodotti di design il tutto presentato su un pavimento in rovere di Bjoorn.se e illuminazione di Ateljé Lyktan. Chiunque sia interessato ad acquistare i prodotti potrà seguire l’asta online organizzata dalla casa d’aste Lauritz.com durante l’intero svolgimento della mostra e fare la propria offerta sia sul posto che da casa. Fry Communication, società specializzata nella creazione di suoni e branding, ha creato una colonna sonora di musica svedese contemporanea, che cambia col mutare degli umori nel corso della giornata. Saranno loro a curare il DJ set ogni sera all’ora dell’aperitivo.

La Posteria, Via Sacchi 5/7, quartiere Brera, Milano, 8-13 Aprile, orari di apertura 10.00-22.00, domenica 10.00-18.00

Press day / Giornata della stampa martedì 8 aprile 10.00-16.00, con la presenza degli espositori per le interviste

Ricevimento di inaugurazione: martedì 8 aprile, h. 21.00, discorso inaugurale del Ministro svedese del Commercio Ewa Björling e l’ambasciatrice svedese in Italia Ruth Jacoby. Solo su invito.

Form Talks: martedì 8 - venerdì 11, h. 15.00-16.00 conversazioni e intervistepubbliche con designer, produttori e media

Aperitivo & DJ set: mercoledì 9 - venerdì 11, h. 19.00-21.00

Swedish Design Goes Milan 2014 è una collaborazione tra Business Sweden, VisitSweden e Svensk Form. Il governo svedese sta lavorando attivamente per rafforzare l’industria culturale e creativa, incrementare l’esportazione svedese in questo settore, oltre a presentare sulla scena mondiale l’immagine della Svezia contemporanea.

Svensk Form è una società indipendente con presenza internazionale, la cui mission  è quella di promuovere il design svedese all’estero. È inoltre editore della nota rivista di settore Form, dedicata all’architettura e al design nordici, che sarà disponibile nell’edizione inglese durante lo svolgimento della mostra. Per l’occasione curerà le conversazioni Form Talks e le interviste pubbliche pomeridiane.

Informazioni sulla mostra, gli espositori e i loro prodotti, e foto ad alta risoluzione su: www.swedishdesigngoes.com     

Foto: http://www.blockholm.com/

A Stoccolma ci sono più di 80 musei per tutte le età, interessi e gusti. Per il 2014 sono in programma una serie di mostre temporanee. Ecco alcuni esempi.

BLOCKHOLM - LA CITTA’ FANTASTICA presso il Centro svedese per l’Architettura e il Design
Il gioco per computer svedese Minecraft si è rivelato uno dei giochi di maggior successo al mondo. Durante l’autunno e l’inverno scorsi, giocatori professionisti e dilettanti sono stati invitati a costruire Blockholm, una copia esatta di Stoccolma da inserire in Minecraft. Nella primavera 2014 parti di Blockholm saranno ricostruiti ed esposti presso il Centro svedese per Architettura e Design.

GAME ON 2.0 presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
La più grande esposizione di giochi per computer al mondo è ora in mostra presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, un enorme successo che ha attratto milioni di visitatori da tutto il mondo. Qui è possibile non solo vedere ma anche provare più di 100 giochi tra i più amati, ammirare ad esempio i disegni originali di Super Mario e una collezione unica di console e altri gadget. In corso, fino al 27 aprile.

MEANWHILE presso il Museo Vasa
Con oltre un milione di visitatori ogni anno, il Museo Vasa è il museo più visitato di tutta la Scandinavia. Unica nave al mondo conservata del XVII secolo, la Vasa, che affondò in occasione del suo viaggio inaugurale nel 1628, e risorse 333 anni più tardi, è esposta accanto a diverse mostre correlate.Meanwhile, la nuova interessante proposta del museo, descrive i primi anni del Seicento, un’epoca in via di globalizzazione caratterizzata da guerre, conflitti, commercio globale, scambio di idee e incontri tra culture. Un viaggio attraverso la storia di tutto il mondo e un mosaico di storie e destini umani.

ART POP allo Spritmuseum – Museo degli alcoolici
Allo Spritmuseum all’isola di Djurgården, la storia degli alcoolici svedesi è presentata come un viaggio attraverso le quattro stagioni. In mostra anche l’imponente Absolut Art Collection, con opere anche di Andy Warhol. A uno dei principali giornalisti culturali della Svezia è stata data la possibilità di scegliere un numero di opere e di artisti della collezione. Il risultato è la mostra ART POP, musica rock, arte e storia della musica, illustrata da opere d’arte scelte ad hoc e le copertine degli album ideate e realizzate dagli artisti selezionati.  Dal 6 marzo al 5 ottobre 2014.

CYKEL presso il Centro svedese per Architettura e Design
Una mostra per chiunque abbia una qualche relazione con la bicicletta, ma anche per chi vuole saperne di più sul ruolo della bicicletta nella progettazione e nella storia culturale, come oggetto di design e come importante aspetto della pianificazione urbana e della comunità umana. Ma si tratta anche degli indumenti in lycra dei bike-riders, delle piste ciclabili affollate di Stoccolma e di promesse politiche. Ci saranno concorsi, dibattiti, film, conferenze e anche i progetti che vedremo poi per le strade di Stoccolma. Dal 18 giugno al 18 ottobre 2014.

PRIMI OMAGGIATI ALLA HALL OF FAME presso la Swedish Music Hall of Fame
A parte il popolarissimo ABBA the Museum, la Music Hall of Fame Svedese, che ha aperto le sue porte nel 2013, presenta un’emozionante mostra interattiva di musica pop di successo che copre quasi un secolo di storia, dagli anni ‘20 del secolo scorso fino ai giorni nostri. Il 6 febbraio 2014 sono stati presentati i primi 12 omaggiati alla Swedish Music Hall of Fame. Tra loro ci sono band di successo internazionale come i Roxette e gli ABBA. Negli anni a venire saranno introdotti altri musicisti, produttori, cantautori, interpreti musicali e altre figure significative per l’evoluzione della musica in Svezia.  

40 ANNI DALLA VITTORIA DI BRIGHTON presso ABBA the Museum
Quest’anno sono 40 anni da quando gli ABBA vinsero il concorso musicale Eurovision Song Contest con il brano Waterloo. E il resto, come si suol dire, è storia. Per celebrare questa storia di successi e affermazione internazionale, ABBA the Museum ha riunito The Choir, un gruppo di 50 voci con membri provenienti da tutta la Svezia, nonché un membro internazionale presentato sulla pagina Facebook del museo. Il Coro eseguirà una serie di canzoni di successo, tra cui Dancing Queen e Thank You for the Music, completamente ri-arrangiati in chiave corale da Göran Arnberg, che ha collaborato con Benny Andersson per molti anni. Il concerto si terrà il 6 aprile. 

image

Foto: https://www.facebook.com/pages/Swedish-Music-Hall-of-Fame/

I primi artisti ad essere omaggiati dal 20 marzo al nuovissimo museo della musica e dello spettacolo, Swedish Music Hall of Fame, saranno:

ABBA ,Eva Dahlgren, Ebba Grön, Entombed,
Jan Johansson, The Latin Kings, Nationalteatern, Stina Nordenstam,
Roxette, Evert Taube, Cornelis Vreeswijk, Monica Zetterlund.

Ecco una playlist su youtube con i maggiori successi degli artisti

Lo Swedish Music Hall of Fame è un museo dedicato interamente alla musica svedese contemporanea. Il museo si estenderà su 5.000 m2 sull’isola di Djurgården, già sede di importanti musei come il Vasa e lo Skansen, avrà una piazza e terrazze verdi e conterrà all’interno anche il Melody Hotel con bar e ristorante. 

Lo Swedish Hall of Fame si propone come luogo di ispirazione ed esperienza didattica per appassionati di musica, giovani e bambini, curiosi, musicisti, artisti e compositori.

Il focus sarà, oltre la scena della musica, il punto d’incontro naturale tra l’industria musicale di oggi e gli eventi culturali, proponendo anche performance, concerti intimi e corsi.

Tra i membri della direzione del museo spiccano protagonisti della scena pop svedese: gli artisti Eva Dahlgren, Niklas Strömstedt e Timbuktu. 

iamamiwhoami l’artista #svedese dal nome difficile :-) bellissimo il suo ultimo video

Foto: U x U Festival

I Concerti delle Stagioni
: In concomitanza con le aperture di stagione la NorrlandsOperan presenta sette progetti concertistici caratterizzati dall’elevata qualità artistica e da un tema specifico di notevole interesse:

11,16,18, 23/1: Beethoven & Beyond dell’Orchestra Sinfonica NorrlandsOperan.

27/2  Luce e tenebre – prima assoluta dell’opera “Luce e tenebre” di Mirjam Tally .

8-9/5 The Shape of Punk to Come - versione orchestrale eseguita dall’Orchestra Sinfonica di NorrlandsOperan di una versione ricomposta dell’album The Shape of Punk to Come dei Refused (la band hardcore dei Refused, originaria di Umeå, è stata attiva principalmente tra gli anni 1992-1998 e si è riunita in occasione di una serie di concerti in tutto il mondo nel corso del 2012).

18-19/6 Stadionmusik – Musica allo stadio: evento sportivo-musicale ideato da David Moss, che prevede la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica, diversi atleti olimpionici e giovanissimi ginnasti.

29/8 Graham Fitkin insieme con l’Orchestra Sinfonica.

23/10 Brano musicale per il festival del jazz: un omaggio al jazz scritto da un jazzista per l’Orchestra Sinfonica.

21/11 Héla Fattoumi e Eric Lamoureux, spettacolo di danza innovativo associato a musica dal vivo.

2/2 - 18/1 2015  Eight Sami Artists. Il Bildmuseet presenta otto artisti dalle radici sami in otto mostre diverse, una per ogni stagione. Gli artisti risiedono in Svezia, Finlandia e Norvegia e lavorano con molte forme diverse di espressione, tra cui pittura, scultura, fotografia e cinema, nonché installazioni e performance.

1-2/2  The Sami Chinese Dance Project. La compagnia di danza sino-sami TAO Dance Theater e il Norrlands Opera hanno dato vita a uno spettacolo di danza e musica in cui le due forme espressive si combinano in maniera interessante.

 

Foto: TAO Dance Theatre in Saxnäs, Vilhelmina

8, 11, 13 e 18/2 Eugen Onegin. Il baritono di fama mondiale Peter Mattei assume il ruolo del nobile Eugen Onegin nel classico diPëtr Il’ič Čajkovskij.

19-23 /2 Umefolk e il Galà di musica folk e world musicQuesto festival di musica folk è tra i maggiori e più antichi della Svezia.

26/2 - 12/3 Settimana sami. Il tema è Sápmi ieri, oggi e domani: dibattiti, concerti, mostre, cinema, spettacoli di teatro e danza, cibo e molto altro ancora.

13-15/3 Littfest. Il più grande festival della letteratura nel nord della Scandinavia.

24-29/3 Umeå Open. Il più grande festival rock indoor, con band internazionali a fianco di artisti locali, ed una serie di eventi correlati.

24-27/4 Spring Forward Festival. Festival annuale di danza con giovani ballerini e coreografi. Il festival è un’iniziativa della rete europea di danza Aerowaves.

7-10/5 MADEfestivalen. Annuale festival di arti performative della NorrlandsOperan e della città di Umeå, M A D E sta per musica, arte, danza, eccetera: si tratta di una piattaforma per l’espressione creativa, un luogo d’incontro in evoluzione continua per artisti di spicco internazionali, nazionali e locali.

2/3-18 /5 MADE in Sápmi. Mostra di artigianato sami con artigianato artistico, design e artigianato tradizionale al Museo del Västerbotten.

24/5 Umeå Kulturnatta - Notte bianca di Umeå. 10 ° anniversario, 150 eventi tutti gratuiti.

17-21/6 A Choral Midsummer Light’s Dream. Festival coristico internazionale di Umeå

19 - ?/7  UxU Nuovo festival musicale a Umeå. Festival realizzato col metodo del crowdfunding: il numero di adesioni ne determina la dimensione, gli artisti presenti e la durata.

25-27/7 Visfestival Holmön. Uno dei festival della canzone tradizionale più ricchi della Scandinavia,  si svolge su un’isola dell’arcipelago.

1-2 /8 Umeå Geocaching Culture Event 2014.  Caccia al tesoro con ricevitore GPS, le cui coordinate sono pubblicate su un sito web (in inglese). Le cache sono scelte e posizionate in base alle proposte culturali di Capitale della cultura.

4-10/8 La musica folk occupa la città. Una settimana dedicata alla musica folk e canzoni tradizionali in giro per la città.

14 -23 /8 Elektra. La più grande produzione dell’anno Capitale della Cultura 2014! Magnifica rappresentazione all’aperto dell’Elektra di Richard Strauss, diretta e messa in scena da uno dei più emozionanti collettivi del mondo dello spettacolo: la catalana Fura dels Baus. La messinscena dell’Elettra nell’ambito di Umeå2014 sarà la prima assoluta dell’opera in formato integrale all’aperto. Una manifestazione davvero unica in scala monumentale.

29/8-7/9 Festival del Nuovo Circo. Dieci giorni in compagnia dei migliori e più incredibili artisti contemporanei di circo e di strada provenienti da tutto il mondo.

20/9-19/10 Survival Kit. Un festival d’arte a tema che tratta la questione della sopravvivenza a vari livelli, sia sul piano globale che locale con una trentina di artisti provenienti dalla Svezia e da altri paesi. Avviato a Riga nel 2009, dal 2012 Survival Kit promuove uno scambio attivo tra la scena artistica di Riga e quella di Umeå.

10-25/10 Blanche o Marie. Una nuova opera basata sul romanzo di Per Olov Enquist “La storia di Blanche e Marie “, incentrata sulle grandi figure femminili premi Nobel Marie Curie e Blanche Wittman.

22-25/10 Umeå Jazz Festival. Uno dei più importanti festival di musica jazz della Scandinavia.

13-15/11 Man Must Dance. Ladanza estatica sami incontra quella degli indiani del Nord America in  un lavoro pionieristico in cui i ballerini provenienti da Norvegia, Polonia e Portogallo si avvalgono di nuove tecnologie e metodologie in una produzione multi-danza.

21/11 Héla Fattoumi e Eric Lamoureux, spettacolo di danza innovativo associato alla musica dal vivo: una collaborazione tra il dipartimento di danza del NorrlandsOperan, l’orchestra sinfonica della NorrlandsOperan, il Centre Chorégraphique de Caen/Basse - Normandie in Francia e i coreografi e direttori artistici Héla Fattoumi ed Eric Lamoureux.

Per ulteriori informazioni:
contattare Fredrik Lindegren, direttore artistico Umeå2014
fredrik.lindegren@umea2014.se

Il calendario completo del programma dell’anno della cultura

image

Foto: Umeå2014 - Dalvvie, illustrazione del programma della prima stagione

La città di Umeå, situata in un’insenatura del Golfo di Botnia, 650 km a nord di Stoccolma e 400 km a sud del Circolo Polare Artico, è stata designata Capitale Europea della Cultura 2014. La grande festa inaugurale si terrà nel weekend 31 gennaio-2 febbraio. Questa data coincide con l’inizio del Dálvvie,  la prima delle otto stagioni del calendario dei sami, unico popolo indigeno d’Europa, che cadenzerà il programma di tutto l’anno di Capitale Europea della Cultura.
Per tre giorni artisti internazionali e creativi locali trasformeranno la città di Umeå in un’arena spettacolare fatta di neve, ghiaccio, fuoco e luce scenario di eventi e manifestazioni:

Burning Snow - Neve incandescente: la cerimonia d’inaugurazione ufficiale dell’anno di Capitale della Cultura. Festival coreografico con luce, musica, canto e movimento presso il fiume Umeälven.

City of winter - Città d’inverno. Spettacolo di opere d’arte di neve, ghiaccio, fuoco e video. Umeå sarà travolta da eventi artistici e happening di co-creazione.

Lit City - Città accesa. Architetture ed eventi illuminati - e un raggio laser che attraversa tutta la città.

Sápmi Today- Sápmi oggi. La piazza centrale Rådhustorget diventerà un grande luogo di raduno dei sami, con calderoni fumanti e renne.

Soundscapes - Paesaggi sonori. Musicisti provenienti dal campo della musica elettronica compongono in chiave dub, techno e ambient il paesaggio musicale che infonderà il suo carattere al centro della città di Umeå.

Words Needed - Parole cercasi. La lingua trova nuove forme di espressione attraverso questa affascinante opera d’arte testuale in cui testi mobili vengono proiettati su pareti di neve.

Proprio perché Umeå sorge nel territorio di Sápmi, la terra dei sami e per rendere più manifesta l’importanza culturale di questo popolo, si è scelto di organizzare il programma annuale di Capitale Europea della Cultura in base al suo calendario, che è fatto non di quattro ma di otto stagioni (inizio della primavera, primavera, inizio dell’estate, estate, tarda estate, autunno, tardo autunno e inverno). Ogni stagione ha il suo carattere e le sue peculiarità che si rispecchieranno nelle attività previste nell’arco dell’anno di Capitale Europea della Cultura.

Durante il periodo è previsto lo svolgersi di circa 40 festival, 80 eventi, 100 progetti, oltre all’inaugurazione di nuovi musei e luoghi di ritrovo culturali.

image

Foto: Guitars - the Museum

Nel mese di febbraio si inaugura GUITARS – The Museum che, oltre a una delle più belle collezioni vintage private al mondo con oltre 500 pezzi tra chitarre e bassi elettrici (collezionate nell’arco di 40 anni dai fratelli Samuel e Michael Åhden, originari di Umeå), contiene lo spazio live Scharinska, un negozio di musica, uno studio di registrazione, uno studio fotografico e un ristorante. 

Nel corso dell’anno sarà completata presso il fiume Ume la costruzione di Väven, un quartiere creativo che sarà il nuovo fulcro di cultura trasversale con, tra gli altri centri,  la nuova Casa della cultura e il Museo di storia delle donne, con un profilo innovativo unico nel suo genere.

Perché Umeå è stata selezionata capitale della cultura?

Umeå è tra le città più progressiste e creative della Svezia, una città aperta che difende la diversità e che storicamente ha sempre messo la cultura e la partecipazione al centro del suo programma politico: la cultura è qui considerata una forza trainante per lo sviluppo regionale. Grazie all’istituzione dell’Università negli anni ‘60, la popolazione è aumentata da 40.000 a 118.000 abitanti, di cui la metà ha meno di 35 anni e 36.000 sono studenti iscritti all’Università. Umeå si distingue attualmente per essere una delle città a più rapida espansione in Europa. Di recente è stato realizzato un Campus Artistico, polo di istruzione e di arte davvero unico nel suo genere: Facoltà di Architettura, Istituto di Design, Istituto di Belle Arti e HUMlab – x (spazio di incontro, ricerca e sperimentazione d’avanguardia caratterizzato dall’incontro tra umanesimo, scienze, arte e tecnologia, in un contesto di notevole libertà creativa). Questi istituti offrono corsi di studio tutti di livello internazionale. Nella stessa area si trova ora anche lo spettacolare Bildmuseet - Museo dell’Immagine: 7 piani di arte contemporanea, fotografia, architettura e design.

 image

Foto: Bildmuseet, fotografo Henrik Olofsson

Umeå2014 utilizza il concetto di “crescita guidata dalla cultura” con l’intento di sottolineare che la cultura è un motore importante per la crescita e il successo. La convinzione di fondo è che la cultura, intesa nel suo senso più ampio che arriva a comprendere dalla natura al cibo fino all’arte e alla democrazia,  contribuisce ad incrementare l’imprenditorialità, l’occupazione e la competitività.

Umeå è anche tra le più importanti città della musica della Svezia con una scena musicale davvero notevole e diversi festival al suo attivo: operistica, hardcore, pop, punk, rock, blues, jazz e folk. Nel corso degli anni Novanta la città è diventata una sorta di metropoli mondiale in ambito hardcore e del movimento Straight Edge.

Nel 2013 Umeå ha invitato tutta l’Europa a partecipare alla progettazione di Umeå2014 in un modo che nessun’altra capitale della cultura aveva fatto in precedenza. È stato indetto un concorso creativo internazionale,  “Artists Caught by [Umeå]”, invitando tutti i creativi del mondo a interpretare la cultura di Umeå, della Svezia settentrionale e delle otto stagioni della cultura sami attraverso fotografia, filmati o design. Cinquecento i contributi ricevuti e tre i vincitori che saranno incoronati durante la cerimonia di apertura. È stato poi realizzato  un tour europeo, “Caught by [ Umeå ] “,  lo scorso autunno, per suscitare curiosità e interesse verso la città e per tutta l’area del nord della Svezia. Protagonisti di questo evento sono stati la gastronomia creativa del Nord, l’aurora boreale, il ghiaccio, le invenzioni degli studenti di design industriale, il territorio, i sami e i loro racconti e l’esposizione e la premiazione delle opere del concorso creativo sopracitato.

Attività e attrazioni a Umeå e dintorni

L’anno della cultura è il momento giusto per visitare Umeå e cogliere l’opportunità di esplorare  il magnifico paesaggio dei dintorni. Numerose le attività che si possono intraprendere tutto l’anno in aggiunta a quelle strettamente culturali. In inverno, per esempio si possono fare gite in slitta trainata da cani e in motoslitta, escursioni sugli sci con guida sami con sosta presso una capanna sami in mezzo alla foresta, trekking con i cavalli, ecc. D’estate visita a Älgens hus (primo parco di alci in Europa), rafting, safari all’alce e alla foca, escursioni in kayak nell’arcipelago alle porte di Umeå e tanto altro ancora. Il pluripremiato parco delle sculture Umedalen Sculpture Park, con una quarantina di opere realizzate da importanti artisti svedesi e internazionali è aperto tutto l’anno, così come il Museo del Västerbotten, con esposizioni dedicate alla storia della cultura dei sami e della regione, e anche il suo museo all’aperto Gammlia, con edifici provenienti da tutta la regione e attività culturali durante i mesi estivi.

Come si arriva a Umeå: Ci sono 12 voli al giorno da Stoccolma con SAS, la compagnia low cost Norwegian e Malmö Aviation (quest’ultima con partenze dal piccolo city airport di Bromma). Il volo da Stoccolma dura un’ora mentre in auto occorrono 7 ore. Per raggiungere Stoccolma dall’Italia ci sono voli non stop con la SAS da Milano, Roma e Bologna e da diverse città via Copenaghen; con Norwegian non stop da Roma tre volte alla settimana e con Ryanair ogni giorno da Milano (Bergamo) e da Roma (Ciampino) tre volte alla settimana.

 Foto Umeå2014:

https://umea2014.exigus.com/autologin/4765/f122c20bd394905833c69114bb60eae7

Info sull’anno di cultura: www.umea2014.se/en/

Info su Umeå :  www.visitumea.se/en

image

Mamma Mia! l’ingresso al museo degli ABBA

Foto di doryontheroad

Sound Pollution, tempio metal a Stoccolma

Foto di doryontheroad

Foto: Lightning Dust, http://www.debaser.se/kalender/12224/

La Svezia sarà pure un piccolo paese, ma è comunque, rispetto al numero di abitanti, uno dei più importanti esportatori di musica del mondo. La posizione conquistata da Stoccolma come hub creativo attira numerosi musicisti e molti artisti insediati nella capitale sono diventati famosi nei circoli musicali di tutto il mondo. Stoccolma non è solo trampolino di lancio per gli artisti, ma è centro di riferimento anche per altri segmenti del settore musicale come quello dei cantautori, produttori e delle società di produzione. Con le due arene di nuova costruzione di classe mondiale, Friends Arena e Tele2Arena, con capienza di oltre 100.000 spettatori in totale, vi è ora spazio sufficiente per ospitare eventi musicali di livello internazionale.

Oltre a diverse attrazioni per gli amanti della musica, come il nuovo museo ABBA . Stoccolma dispone di una ricca offerta di club che propongono ogni genere immaginabile di musica, come l’antico teatro Södra Teatern, uno dei luoghi di ritrovo più frequentati nel pulsante cuore bohémien della città, Södermalm, che ospita concerti e club di diversi generi.

Novità:  la scena pop e rock più famosa di Stoccolma, Debaser,  ha aperto un nuovo club a Södermalm, Debaser Hornstulls Strand, nel quartiere emergente di Hornstull.   

Il locale recentemente ristrutturato dispone di spazio per club e concerti più piccoli. Contiene inoltre  anche un piccolo bar adibito a piccoli concerti acustici. Hornstullstrand 4 .

14 -20/10 avrà luogo lo Stockholm Jazz Festival, uno dei primi festival della Svezia e uno dei più grandi eventi della capitale. Concerti in una ventina di luoghi della città, come il Conservatorio (Konserthuset),la casa della cultura Kulturhuset, il jazz club Fasching, il jazz caffè Glenn Miller Café – organizzatori del festival.  

30/11 LIGHTS festival – il nuovo festival svedese indoor per la musica dance elettronica

Il popolare festival Summerburst, dedicato alla musica elettronica, avrà presto un festival gemello a novembre LIGHTS– Luci. Sabato 30 novembre la Tele2 Arena di Stoccolma, nuova di zecca, che può ospitare 15.000 persone, si trasformerà nel più grande e più luminoso night club della Scandinavia con l’arrivo di LIGHTS festival - il nuovo festival svedese indoor per la musica dance elettronica. LIGHTS mira a portare il feeling del locale notturno - la musica, il ballo e la buona compagnia - a un livello completamente nuovo, con una pista da ballo di oltre 5.000 metri quadrati.

Le edizioni Summerburst 2012 e 2013 hanno visto alcuni dei maggiori e più noti DJ del mondo esibirsi di fronte a decine di migliaia di persone.  

Arriva “Stockholm Sounds”: l’app che regala ai turisti un’esperienza “gameizzata” di Stoccolma attraverso la sua musica ele  locations dedicate al sound svedese.

image


L’app è appena uscita in versione beta per iPhone è gratis ed è basata sulle meccaniche del gioco. Riconosce la tua posizione e ti invia quiz, sfide, informazioni sulla storia o giochi relativi al luogo dove ti trovi in quel momento.

Appena arrivati all’aeroporto di Arlanda l’app inizia a coinvolgerti nel gioco lanciandoti la prima sfida, anche se puoi cominciare il gioco ovunque tu sia. Se l’utente riesce a vincere tutte le sfide ha accesso ad esperienze uniche, eventi e premi.
Le sfide si basano su 40 location di Stoccolma tutte connesse alla musica o suoni particolari della città.

Ecco alcune delle location presenti nell’app:

•  Qual è il suono del sushi? Scoprilo in una delle perle nascoste di Stoccolma: Akki Sushi, nel quartiere di Södermalm
• Quiz musicale al Pet Sounds – l’app ti guida al migliore negozio di musica del Nord Europa
• Lo Stampen Blues Jam – suona con i giganti del jazz giants come Lucky Thompson, Dizzie Gillespie e la regina del jazz svedese Monica Zetterlund
• La musica Voodoo al Marie Laveau, un ristorante/bar cajun nel quartiere di Södermalm
• Scopri i drink verdi e i suoni della Stanza Rossa di August Strindberg al Berns, tempio del divertimento

Attraverso l’app hai accesso a sei istallazioni sonore uniche e interattive, creazioni del sound perfomer Håkan Lidbo.

L’app non ha bisogno di wi-fi o roaming per funzionare.

Stockholm Sound è una collaborazione di Stockholm Business Region con Spotify, Swedish Music Hall of Fame, Swedavia (areoporti svedesi) e l’artista Håkan Lidbo, tra gli altri, ed è stata sviluppata dall’azienda Pergate.

 Fonte testo e immagine: Stockholm Visitors Board