Foto: http://www.blockholm.com/

A Stoccolma ci sono più di 80 musei per tutte le età, interessi e gusti. Per il 2014 sono in programma una serie di mostre temporanee. Ecco alcuni esempi.

BLOCKHOLM - LA CITTA’ FANTASTICA presso il Centro svedese per l’Architettura e il Design
Il gioco per computer svedese Minecraft si è rivelato uno dei giochi di maggior successo al mondo. Durante l’autunno e l’inverno scorsi, giocatori professionisti e dilettanti sono stati invitati a costruire Blockholm, una copia esatta di Stoccolma da inserire in Minecraft. Nella primavera 2014 parti di Blockholm saranno ricostruiti ed esposti presso il Centro svedese per Architettura e Design.

GAME ON 2.0 presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
La più grande esposizione di giochi per computer al mondo è ora in mostra presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, un enorme successo che ha attratto milioni di visitatori da tutto il mondo. Qui è possibile non solo vedere ma anche provare più di 100 giochi tra i più amati, ammirare ad esempio i disegni originali di Super Mario e una collezione unica di console e altri gadget. In corso, fino al 27 aprile.

MEANWHILE presso il Museo Vasa
Con oltre un milione di visitatori ogni anno, il Museo Vasa è il museo più visitato di tutta la Scandinavia. Unica nave al mondo conservata del XVII secolo, la Vasa, che affondò in occasione del suo viaggio inaugurale nel 1628, e risorse 333 anni più tardi, è esposta accanto a diverse mostre correlate.Meanwhile, la nuova interessante proposta del museo, descrive i primi anni del Seicento, un’epoca in via di globalizzazione caratterizzata da guerre, conflitti, commercio globale, scambio di idee e incontri tra culture. Un viaggio attraverso la storia di tutto il mondo e un mosaico di storie e destini umani.

ART POP allo Spritmuseum – Museo degli alcoolici
Allo Spritmuseum all’isola di Djurgården, la storia degli alcoolici svedesi è presentata come un viaggio attraverso le quattro stagioni. In mostra anche l’imponente Absolut Art Collection, con opere anche di Andy Warhol. A uno dei principali giornalisti culturali della Svezia è stata data la possibilità di scegliere un numero di opere e di artisti della collezione. Il risultato è la mostra ART POP, musica rock, arte e storia della musica, illustrata da opere d’arte scelte ad hoc e le copertine degli album ideate e realizzate dagli artisti selezionati.  Dal 6 marzo al 5 ottobre 2014.

CYKEL presso il Centro svedese per Architettura e Design
Una mostra per chiunque abbia una qualche relazione con la bicicletta, ma anche per chi vuole saperne di più sul ruolo della bicicletta nella progettazione e nella storia culturale, come oggetto di design e come importante aspetto della pianificazione urbana e della comunità umana. Ma si tratta anche degli indumenti in lycra dei bike-riders, delle piste ciclabili affollate di Stoccolma e di promesse politiche. Ci saranno concorsi, dibattiti, film, conferenze e anche i progetti che vedremo poi per le strade di Stoccolma. Dal 18 giugno al 18 ottobre 2014.

PRIMI OMAGGIATI ALLA HALL OF FAME presso la Swedish Music Hall of Fame
A parte il popolarissimo ABBA the Museum, la Music Hall of Fame Svedese, che ha aperto le sue porte nel 2013, presenta un’emozionante mostra interattiva di musica pop di successo che copre quasi un secolo di storia, dagli anni ‘20 del secolo scorso fino ai giorni nostri. Il 6 febbraio 2014 sono stati presentati i primi 12 omaggiati alla Swedish Music Hall of Fame. Tra loro ci sono band di successo internazionale come i Roxette e gli ABBA. Negli anni a venire saranno introdotti altri musicisti, produttori, cantautori, interpreti musicali e altre figure significative per l’evoluzione della musica in Svezia.  

40 ANNI DALLA VITTORIA DI BRIGHTON presso ABBA the Museum
Quest’anno sono 40 anni da quando gli ABBA vinsero il concorso musicale Eurovision Song Contest con il brano Waterloo. E il resto, come si suol dire, è storia. Per celebrare questa storia di successi e affermazione internazionale, ABBA the Museum ha riunito The Choir, un gruppo di 50 voci con membri provenienti da tutta la Svezia, nonché un membro internazionale presentato sulla pagina Facebook del museo. Il Coro eseguirà una serie di canzoni di successo, tra cui Dancing Queen e Thank You for the Music, completamente ri-arrangiati in chiave corale da Göran Arnberg, che ha collaborato con Benny Andersson per molti anni. Il concerto si terrà il 6 aprile. 

image

Foto: https://www.facebook.com/pages/Swedish-Music-Hall-of-Fame/

I primi artisti ad essere omaggiati dal 20 marzo al nuovissimo museo della musica e dello spettacolo, Swedish Music Hall of Fame, saranno:

ABBA ,Eva Dahlgren, Ebba Grön, Entombed,
Jan Johansson, The Latin Kings, Nationalteatern, Stina Nordenstam,
Roxette, Evert Taube, Cornelis Vreeswijk, Monica Zetterlund.

Ecco una playlist su youtube con i maggiori successi degli artisti

Lo Swedish Music Hall of Fame è un museo dedicato interamente alla musica svedese contemporanea. Il museo si estenderà su 5.000 m2 sull’isola di Djurgården, già sede di importanti musei come il Vasa e lo Skansen, avrà una piazza e terrazze verdi e conterrà all’interno anche il Melody Hotel con bar e ristorante. 

Lo Swedish Hall of Fame si propone come luogo di ispirazione ed esperienza didattica per appassionati di musica, giovani e bambini, curiosi, musicisti, artisti e compositori.

Il focus sarà, oltre la scena della musica, il punto d’incontro naturale tra l’industria musicale di oggi e gli eventi culturali, proponendo anche performance, concerti intimi e corsi.

Tra i membri della direzione del museo spiccano protagonisti della scena pop svedese: gli artisti Eva Dahlgren, Niklas Strömstedt e Timbuktu. 

Junibacken »

doryontheroad:

image

Junibacken è un museo per bambini, fondato da Staffan Götestam . Si trova sull’isola di Djurgården , nel centro di Stoccolma , Svezia .Il museo è stato innaugurato ufficialmente dal famiglia reale svedese l’8 giugno 1996. Il museo è la quinta attrazione turistica più visitata…

Mamma Mia! l’ingresso al museo degli ABBA

Foto di doryontheroad

Super orange mood all’interno del Moderna Museet di Malmö.

E’ la sede nel sud della Svezia del famoso museo di arte contemporanea a Stoccolma. Bello!

visitswedenit:

al Bildmuseum di #umeå e’ difficile scegliere se guardare l’arte o il paesaggio #umea2014 #arte

visitswedenit:

Bildmuseum a Umeå #umea2014 si chiama pinacoteca ma e’ un fantastico nuovissimo museo di arte contemporanea www.bildmuseet.umu.se

gostockholmgoeteborg:

#Abba the Museum presentato alla ITB (fiera del turismo) di Berlino! 

image

Foto: Millesgården. Fotografo: Tuukka Ervasti/imagebank.sweden.se



Fotografiska
, museo della fotografia:

- 3/3 David LaChapelle – Burning beauty

8/3-26/5 Henri Cartier-Bresson –una retrospettiva

8/3—26/5 Anna Clarén- Close to home

9/3-2/6 Ruud van Empel
 

Moderna museet, museo d’arte contemporanea:

-3/3 Picasso/Duchamp “He was wrong”

-31/3 Moment - Gerry Johansson, questo fotografo svedese rappresenta la classica fotografia in bianco e nero

19/1-18/4 Moment, il laboratorio segreto di Le Corbusier – una retrospettiva dell’arte di Le Corbusier

16/2-26/5 Hilma af Klint (1862-1944), Pioniera astratta - una retrospettiva di una delle artiste svedesi più importanti della storia dell’arte

26/3-5/1/2014 Surrealismen & Duchamp- una parte dell’importante collezione di opere surrealistiche del museo verrà esposta accanto alle opere di Duchamp

20/4-27/10 Niki de Saint Phalle – la ragazza, il mostro e la dea

25/5-27/10 Moment – Tala Madani , artista iraniana – dipinti e animazioni

29/6-22/9 Pop Art Design – oggetti d’arte e di design, film e fotografie dall’inizio degli anni ‘50 all’inizio degli anni ‘70

19/10-19/1/2014 Cindy Sherman
 

Liljevalchs, galleria d’arte:

25 /1 – 24 /3 Il famoso Salone della primavera, 315 opere, tutte in vendita 


Waldemarsudde, museo d’arte e dimora del principe Eugenio:

-24/2 Helene Schjerfbeck, artista finlandese e una degli artisti nordici più amati

16/2-28/4 Fotografia di moda di Carl Johan De Geer

23/3-25/8 Liljefors e i fotografi di natura di oggi – Bruno Liljefors è il pittore svedese più famoso che ha rappresentato la fauna svedese

18/5-15/9 Eva Bonnier – una delle artiste svedesi più importanti della fine dell’800.

8/6-15/9 La colonia d’artisti a Tyresö – opere del principe Eugenio e di altri artisti a cavallo del secolo come Richard Bergh, Oscar Björck e Viggo Johansen
 

Millesgården, casa e attelier del famoso scultore Carl Milles:

2/2-26/5 Pittori in Normandia – 60 opere di artisti dell’impressionismo

Estate: Mats Gustafson, fashion, figures and faces – illustratore di moda di fama mondiale
 

Nordiska museet, il più grande museo svedese di storia culturale

-1/9 Hair – oggetti, immagini e racconti dal passato e dal presente mostrano come l’uomo nel tempo si è rapportato con i suoi capelli e

peli sul viso e sul corpo

Gioielli* - esposizione di 1000 gioielli dal ‘500 fino a oggi provenienti dalle collezioni del museo

Il Potere della moda* – vestiti da tre decenni, 1780, 1860 e 1960

Strindberg* - incontriamo il grande artista svedese come scrittore, pittore e fotografo

* la data di fine mostra è ancora da stabilire
 

Tekniska museet, museo tecnico:

-31/12 100 innovazioni – le innovazioni più importanti nella nostra storia votate dal pubblico svedese; questa grande mostra ha vinto l´argento nel concorso European best event award

Una fantastica novità arricchirà il panorama culturale di Stoccolma il 7 maggio. Lo Swedish Music Hall of Fame è un museo dedicato interamente alla musica svedese contemporanea. Il museo si estenderà su 5.000 m2 sull’isola di Djurgården, già sede di importanti musei come il Vasa e lo Skansen, avrà una piazza e terrazze verdi e conterrà all’interno anche il Melody Hotel con bar e ristorante. 

Lo Swedish Hall of Fame si propone come luogo di ispirazione ed esperienza didattica per appassionati di musica, giovani e bambini, curiosi, musicisti, artisti e compositori.

Il focus sarà, oltre la scena della musica, il punto d’incontro naturale tra l’industria musicale di oggi e gli eventi culturali, proponendo anche performance, concerti intimi e corsi.

Tra i membri della direzione del museo spiccano protagonisti della scena pop svedese: gli artisti Eva Dahlgren, Niklas Strömstedt e Timbuktu. 

Il museo ospiterà mostre permanenti e chiamerà grandi nomi della produzione musicale svedese a produrre anche mostre temporanee, tutte all’insegna della multimedialità.

Ospite permanente speciale dello Swedish Hall of Fame è il tanto atteso ABBA The museum

I progetti per l’apertura di un museo degli ABBA sono stati molti, a partire da quello presentato da alcuni imprenditori privati nel 2006, che è stato però accantonato per via dei costi troppo elevati. Questa volta invece il progetto sarà realizzato grazie a Björn Ulvaeus, uno dei componenti degli ABBA, che si propone come garante finanziario per l’intera Swedish Music Hall of Fame.

Lo storico gruppo pop svedese dalla sua fondazione nel 1970 ha venduto 378 milioni di dischi in tutto il mondo e la raccolta “ABBA Gold” del 1992 è uno degli album più venduti di sempre. 

Metà del materiale che verrà esposto nella mostra è completamente nuovo e l’altra metà proviene invece dalla mostra itinerante “Abbaworld”. 

La mostra sarà un’esperienza interattiva all’insegna della più moderna tecnologia, pensate che istalleranno anche un ologramma grazie al quale i visitatori potranno salire sul palco e cantare con gli ABBA!
Info e biglietti: www.abbathemuseum.com  tel +46-771-75-75-75.