Secondo il calendario dei sami siamo appena entrati nella stagione del primo autunno, ovvero la sesta stagione.

Ecco il video dell’inaugurazione e alcuni dei più suggestivi appuntamenti per questa stagione di Umeå, capitale europea della cultura 2014

Tjakttjagiessie - Season Opening - Early Fall from umea2014 on Vimeo.

Metà settembre - Partecipa alla coreografia di una cittá! 
A metà settembre Il collettivo di danza Nomodaco ti invita a prendere parte all’istallazione di danza ”Staden” (ndt La città) dentro e fuori l’Umeå Arts Campus. Al tramonto il pubblico verrà guidato attraverso danze da tutto il mondo, dal Barocco francese alla danza classica vietnamita, in una coreografia che sarà in svolgimento e creazione durante tutta la serata sulle musiche di Johannes Burström e David Sandström (Refused).

20 settembre - 19 ottobre “Survival Kit
Uno dei più grandi progetti creati dal collettivo artistico Verkligheten (ndt La realtà) concepito come sopravvivere ai problemi più gravi che affliggono il nostro tempo. Il punto di partenza sono opere d’arte di artisti contemporanei internazionali con una grande varietà di prospettive, modi di rappresentare e tecniche. L’iniziativa è partita dal Latvian Center of Contemporary Art come un modo creativo per criticare il sistema corrente e ispirare nuovi stili di vita. 

Salviamo la lingua dei sami di Umeå
L’associazione Såhkie Umeå Sami sta creando un progetto per salvare la lingua dei sami di Umeå che da essere stata una delle lingue più diffuse nella regionde del Västerbotten è oggi parlata da soli 100 individui. Umeå2014 organizzerà una conferenza all’interno del proprio calendario cuturale per presentare l’iniziativa dell’associazione.

Littfest si prepara al futuro
 L’organizzazione non-profit è stata l’unica organizzazione svedese a partecipare a  e-merging creativity, una piattaforma di letteratura che include 11 festival della letteratura e istituzioni letterarie europee e mette a disposizione € 2.3 million per progetti creativi europei. Il festival di letteratura Littfest si prepara quindi alle edizioni 2015-2016 con un’idea ancora più definita. 

image

Foto: Dehor del Fotografiska (http://fotografiska.eu/mat-noje/uteservering-grill/)

Il Berns Hotel, che è anche sede di famosi ristoranti e bar della capitale svedese, ha chiesto al suo concierge e ad altri conoscenti di Stoccolma qual è il modo migliore di passare una giornata a Stoccolma:

"È importante iniziare bene la giornata, quindi comincerei con una colazione al KMK (il club delle barche a motore) e prosegurei con una passeggiata al Parco Reale di Djurgården. Avere la natura a portata di mano rende piacevole la vita di tutti i giorni a Stoccolma. Raccomanderei anche una visita ai musei Fotografiska e Moderna Museet, anche se personalmente passerei tutto il giorno al Bro Hof Golfklubb”
Johan Månsson, concierge, Berns Hotel


“Comincerei la giornata con una passeggiata sulla Strandvägen fino a Djurgården, per poi prendere la barca per il quartiere Södermalm e fare pranzo nella terrazza del ristorante Gondolen. Poi risalirei la Monteliusvägen a Mariaberget per godermi la vista più bella di Stoccolma. Continuerei a piedi fino in centro attraversando la Città Vecchia. Nella City mi siederei in uno dei dehors per concludere piacevolmente la serata.”
Joel Persson, caporedattore, Icon Magazine


“La cosa che amo più fare a Stoccolma d’estate è andare nel bellissimo arcipelago. Raccomando l’isola di Sandhamn perché qui si può trovare sia tranquillità e natura che ottimi ristoranti con un’atmosfera da festa la sera.”
Corinne Henriksson, parrucchiera, Corinne & Friends


"Il mio studio si trova nel quartiere di Hammarby Sjöstad (quartiere sostenibile all’avanguardia) quindi faccio spesso colazione a Fine Food. Il museo Fotografiska offre uno dei migliori dehor, con lo scenario di Stoccolma alle spalle, e la migliore salsiccia di agnello. Se potessi andare in centro senza i miei figli andrei al bar Bernies di Nosh and Chow. Quando ci porto degli ospiti stranieri rimangono tutti a bocca aperta.”
Jacob Felländer, fotografo


"Raccomando un giro in bici nel parco Marabouparken, nella zona Sundbyberg, per ammirare le sculture e vedere cosa succede nel parco. La galleria d’arte è chiusa d’estate ma nel parco si organizzano sempre diverse attività e il ristorante Parkliv è aperto.”
Anna Kleberg, artista


"Dopo una notte nei locali di Stoccolma mi piace tornare a casa a piedi all’alba. Dalle 4 alle 6 di mattina è il momento in cui Stoccolma è più calma e più bella."
Anders Rydell, giornalista, scrittore e redattore

L’estate con le sue notti brevi e chiare è il periodo perfetto per andare alla scoperta di Umeå, la capitale europea della cultura 2014, situata su un’insenatura del Golfo di Botnia, 650 km a nord di Stoccolma e 400 km a sud del Circolo Polare Artico.
Numerosi festival, eventi e progetti hanno luogo durante tutto l’anno di cultura, oltre all’inaugurazione di nuovi musei e luoghi di ritrovo culturali.

Tra gli eventi più interessanti troviamo la magnifica rappresentazione all’aperto dell’Elektra di Richard Strauss, diretta e messa in scena dalla catalana Fura dels Baus (16-23/8), A Choral Midsummer Light’s Dream, festival coristico internazionale (17-21/6), UxU nuovo festival musicale, festival realizzato col metodo del crowdfunding (18-19/7), La musica folk occupa la città, una settimana dedicata alla musica folk e canzoni tradizionali in giro per la città (4-10/8) e Festival del Nuovo Circo con i migliori e più incredibili artisti contemporanei di circo e di strada (29/8-7/9).
Ulteriori eventi e il calendario completo su www.umea2014.se/en/

Ecco i nostri dieci suggerimenti per un soggiorno a Umeå 2014
1. Museo del Västerbotten: Questo interessante museo comprende una parte con esposizioni dedicate alla storia della cultura dei sami e della regione e una parte all’aperto con edifici provenienti da tutta la regione, compreso le abitazioni sami, dove si svolgono attività culturali durante i mesi estivi. Da quest’anno il museo ospita anche il nuovissimo centro Sune Jonsson per fotografia documentaria.

Foto: umea2014.se

2. Bildmuseet - Museo dell’Immagine:
Gli amanti dell’arte contemporanea e della fotografia non possono perdersi questo museo con 7 piani di arte contemporanea, fotografia, architettura e design, inaugurato nel 2012, che fa parte dell’Art Campus dell’Università di Umeå.

3. Il parco delle sculture Umedalen con la Galleria Andersson/Sandström: Il pluripremiato parco delle sculture, appena fuori dal centro di Umeå, comprende una quarantina di opere realizzate da importanti artisti svedesi e internazionali come Jaume Plensa e Louise Bourgeois. È aperto tutto l’anno a ingresso gratuito. La galleria ospita esposizioni di artisti contemporanei, sia nomi noti che emergenti.



4. L’arcipelago di Umeå: Escursioni in giornata alle meravigliose isole Holmön e Norrbyskär: camminate nella natura, visite ai musei locali, noleggio bici e kayak, safari alle foche o semplicemente relax in riva al mare. Dal 25 al 27 luglio il Visfestival, uno dei festival della canzone tradizionale più ricchi della Scandinavia, si svolge a Holmön .


5. Guitars - The Museum: Questo nuovissimo museo ha una delle più belle collezioni vintage private al mondo con oltre 500 pezzi tra chitarre e bassi elettrici (collezionate nell’arco di 40 anni dai fratelli Samuel e Michael Åhden, originari di Umeå). Inoltre contiene lo spazio live Scharinska, un negozio di musica, uno studio di registrazione, uno studio fotografico e un ristorante.


6. La cultura sami : Un’escursione a piedi attraverso la foresta nei dintorni di Umeå insieme alla guida sami Jesper fino alla sua tipica teipee “kåta” dove, seduti attorno al fuoco assaporando un pranzo a base di renna, racconta la vita dei sami nel passato e nel presente.

Foto: umea2014.se

7. Olofsfors Bruk Fondata nel 1762 è una delle vecchie ferriere più autentiche e meglio conservate del Paese - solo pochi luoghi in Svezia possono vantare un ambiente così intatto. Fonderia, fucine, palazzo nobiliare e abitazioni sono aperti tutto l’anno per visite guidate. Nei mesi estivi la struttura è aperta tutti i giorni e ospita le botteghe di diversi artisti e artigiani, un ristorante, caffè e negozio. Olofsfors si trova a sud di Umeå lungo E4.

8. Rafting nel fiume Vindelälven: Il fiume Vindelälven è uno dei pochi fiumi con alveo naturale rimasti in Svezia e in Europa. Si trova 55 km a nordovest di Umeå ed è perfetto per le avventure fluviali come rafting e riverboard in una delle migliori rapide in Europa, o anche per una passeggiata rilassante intorno al fiume e per una visita al Naturcentrum.

9. Gastronomia locale: Ben otto ristoranti a Umeå sono stati inseriti nell’importante guida gastronomica White Guide: Angelini, Bistro Le Garage, Invito, Rex, Socialize, Köksbaren, Kvarkenfisk e TeaterCaféet. Appena aperto: Gotthards krog nel nuovo storico hotel Stora hotellet. La maggior parte dei ristoranti della città usano materie prime locali come renna, alce, salmerino artico, caviale di coregone, mirtilli rossi, cantarelle e bacche artiche e il formaggio Västerbottenost tipico di questa zona.

10. Shopping: Umeå è la città dello shopping più trendy della Svezia settentrionale! Design, moda e artigianato – la città ospita molti designer e artigiani conosciuti e alcuni dei nomi più grandi della moda svedesi sono originari di qui, come Jonny Johansson di Acne, Helena Hörstedt, Sandra Backlund e Noir&Blanc. Negozi da non perdere: Kii – moda, Designbutiken – design, Bravo – prodotti da 15 designer locali , Handelsgården – artigianato e food locale , Hemslöjden – artigianato locale, La-Di-Da – oggetti per la casa di materiale riciclati e fair trade, Carizma –moda , Tiger of Sweden – moda e Duå gourmetshop – food. Da non dimenticare alla fine il negozio di dischi più antico della Svezia, Burmans Musik, che si trova proprio a Umeå.

Inoltre:
Per i fan della triologia Millennium – sulle tracce di Stieg Larsson:
Stieg Larsson, il famoso autore della trilogia Millennium (Uomini che odiano le donne) è cresciuto a Umeå. Si può fare un tour da soli per andare alle sue tracce seguendo le indicazioni sulla pagina internet http://www.visitumea.se/en/stieg-larsson 

Dove dormire? Quattro proposte:
 Stora Hotellet: un edificio d’epoca appena ristrutturato e integrato con Väven, la nuova casa di cultura della città. L’hotel ha 82 camere e dentro l’hotel si trova il ristorante e bar Gotthards krog.

 Hotel Aveny: designhotel dove colori, forme e funzione diventano ambienti interessanti

 Comfort Hotel Winn: uno degli alberghi di design più recenti

 Un’alternativa low cost: L’ex prigione Gamla Fängelset del 1861 trasformata in un hotel nel 2008 con 23 camere singole, 2 camere con 4 letti e una camera doppia.



Come si arriva a Umeå: Ci sono 12 voli al giorno da Stoccolma con la SAS, la compagnia low cost Norwegian e Malmö Aviation (quest’ultima con partenze dal piccolo city airport di Bromma). Il volo da Stoccolma dura un’ora mentre in auto occorrono 7 ore. Per raggiungere Stoccolma dall’Italia ci sono voli non stop con la SAS da Milano, Roma e Bologna e da diverse città via Copenaghen, con Norwegian non stop da Roma tre volte alla settimana e con Ryanair ogni giorno da Milano (Bergamo) e da Roma (Ciampino) tre volte alla settimana.


Foto Umeå2014:
http://umea2014.se/en/about-umea2014/pressroom/
Info sull’anno di cultura: www.umea2014.se/en/
Info su Umeå : www.visitumea.se/en
Umeå in italiano
Ulteriori informazioni:
Karin Melin
PR manager VisitSweden
Karin.melin@visitsweden.com
Tel. 039-9903375, cell. 335-315054
Blog con pressroom: http://sveziamoci.it/
Twitter www.twitter.com/visitswedenit
Facebook www.facebook.com/VisitaSvezia
www.visitsweden.com

image

Foto: http://www.artipelag.se/

Per chi si interessa di fotografia e in particolare di fotografia d’arte, nel 2014 c’è molto da vedere e da scoprire. Dall’aeroporto di Arlanda ad Artipelag, nell’arcipelago di Stoccolma. E il gioiello della corona, il Museo Svedese di Fotografia, propone come sempre mostre di prima classe.

CROSSING BORDERS all’aeroporto di Arlanda
Il Nationalmuseum, in collaborazione con Swedavia, presenterà la sua mostra fotografica Crossing Borders presso il Terminal 5 dell’aeroporto di Arlanda. La mostra è una raccolta di ritratti di figure svedesi di fama internazionale, come ad esempio l’attrice Noomi Rapace, che in vari modi hanno sfidato e varcato i confini. Dal 19 marzo al 3 agosto.

Museo della Fotografia
Il Museo Svedese di Fotografia presso il molo Stadsgårdskajen è uno dei più importanti musei del mondo per la fotografia, con mostre sempre attuali e di levatura magistrale. Tra le mostre previste per la primavera del 2014 da segnalare: Staged Reality di Julia Fullerton-Batten, dal 14 febbraio al 4 maggio e Roger Ballen, dal 14 marzo al 7 giugno.  

THE VISIBLE - IL VISIBILE FOTOGRAFIA SVEDESE CONTEMPORANEA all’Artipelag
Artipelag è un luogo di incontro speciale per arte, cultura, design, food ed esperienze circondati dalla meravigliosa natura dell’isola di Värmdö, nell’arcipelago di Stoccolma. The visible è una vasta mostra fotografica, dedicata a 21 fotografi svedesi che presentano le loro opere degli ultimi cinque anni. Focus sui cambiamenti nel campo della fotografia avvenuti nel corso degli anni ‘90 del secolo scorso. Dal 7 febbraio all’11 maggio 2014 . Si arriva in pullman o in battello.  

Tour fotografici
City Photo Tour organizza diverse visite guidate a piedi in giro per Stoccolma con soste presso i luoghi più belli e fotografati della città. Lungo il percorso i partecipanti ricevono consigli e trucchi per migliorare le proprie capacità fotografiche. Una volta concluso il tour i partecipanti possono caricare le loro foto migliori e partecipare ad un concorso.   

Foto: http://www.blockholm.com/

A Stoccolma ci sono più di 80 musei per tutte le età, interessi e gusti. Per il 2014 sono in programma una serie di mostre temporanee. Ecco alcuni esempi.

BLOCKHOLM - LA CITTA’ FANTASTICA presso il Centro svedese per l’Architettura e il Design
Il gioco per computer svedese Minecraft si è rivelato uno dei giochi di maggior successo al mondo. Durante l’autunno e l’inverno scorsi, giocatori professionisti e dilettanti sono stati invitati a costruire Blockholm, una copia esatta di Stoccolma da inserire in Minecraft. Nella primavera 2014 parti di Blockholm saranno ricostruiti ed esposti presso il Centro svedese per Architettura e Design.

GAME ON 2.0 presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
La più grande esposizione di giochi per computer al mondo è ora in mostra presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, un enorme successo che ha attratto milioni di visitatori da tutto il mondo. Qui è possibile non solo vedere ma anche provare più di 100 giochi tra i più amati, ammirare ad esempio i disegni originali di Super Mario e una collezione unica di console e altri gadget. In corso, fino al 27 aprile.

MEANWHILE presso il Museo Vasa
Con oltre un milione di visitatori ogni anno, il Museo Vasa è il museo più visitato di tutta la Scandinavia. Unica nave al mondo conservata del XVII secolo, la Vasa, che affondò in occasione del suo viaggio inaugurale nel 1628, e risorse 333 anni più tardi, è esposta accanto a diverse mostre correlate.Meanwhile, la nuova interessante proposta del museo, descrive i primi anni del Seicento, un’epoca in via di globalizzazione caratterizzata da guerre, conflitti, commercio globale, scambio di idee e incontri tra culture. Un viaggio attraverso la storia di tutto il mondo e un mosaico di storie e destini umani.

ART POP allo Spritmuseum – Museo degli alcoolici
Allo Spritmuseum all’isola di Djurgården, la storia degli alcoolici svedesi è presentata come un viaggio attraverso le quattro stagioni. In mostra anche l’imponente Absolut Art Collection, con opere anche di Andy Warhol. A uno dei principali giornalisti culturali della Svezia è stata data la possibilità di scegliere un numero di opere e di artisti della collezione. Il risultato è la mostra ART POP, musica rock, arte e storia della musica, illustrata da opere d’arte scelte ad hoc e le copertine degli album ideate e realizzate dagli artisti selezionati.  Dal 6 marzo al 5 ottobre 2014.

CYKEL presso il Centro svedese per Architettura e Design
Una mostra per chiunque abbia una qualche relazione con la bicicletta, ma anche per chi vuole saperne di più sul ruolo della bicicletta nella progettazione e nella storia culturale, come oggetto di design e come importante aspetto della pianificazione urbana e della comunità umana. Ma si tratta anche degli indumenti in lycra dei bike-riders, delle piste ciclabili affollate di Stoccolma e di promesse politiche. Ci saranno concorsi, dibattiti, film, conferenze e anche i progetti che vedremo poi per le strade di Stoccolma. Dal 18 giugno al 18 ottobre 2014.

PRIMI OMAGGIATI ALLA HALL OF FAME presso la Swedish Music Hall of Fame
A parte il popolarissimo ABBA the Museum, la Music Hall of Fame Svedese, che ha aperto le sue porte nel 2013, presenta un’emozionante mostra interattiva di musica pop di successo che copre quasi un secolo di storia, dagli anni ‘20 del secolo scorso fino ai giorni nostri. Il 6 febbraio 2014 sono stati presentati i primi 12 omaggiati alla Swedish Music Hall of Fame. Tra loro ci sono band di successo internazionale come i Roxette e gli ABBA. Negli anni a venire saranno introdotti altri musicisti, produttori, cantautori, interpreti musicali e altre figure significative per l’evoluzione della musica in Svezia.  

40 ANNI DALLA VITTORIA DI BRIGHTON presso ABBA the Museum
Quest’anno sono 40 anni da quando gli ABBA vinsero il concorso musicale Eurovision Song Contest con il brano Waterloo. E il resto, come si suol dire, è storia. Per celebrare questa storia di successi e affermazione internazionale, ABBA the Museum ha riunito The Choir, un gruppo di 50 voci con membri provenienti da tutta la Svezia, nonché un membro internazionale presentato sulla pagina Facebook del museo. Il Coro eseguirà una serie di canzoni di successo, tra cui Dancing Queen e Thank You for the Music, completamente ri-arrangiati in chiave corale da Göran Arnberg, che ha collaborato con Benny Andersson per molti anni. Il concerto si terrà il 6 aprile. 


Come ogni anno ecco puntuale il nostro magazine per scoprire le meraviglie della Svezia! 
Puoi scaricare, ordinare o sfogliare il magazine dal nostro sito.

Ecco l’indice degli argomenti, quale ti stuzzica di più?

04 Stoccolma − la metropoli sulle isole
10 Göteborg − la città sul mare
12 Malmö − la porta sul continente
14 L’anima gay della Svezia
18 Una tradizione creativa vivace e al passo
con i tempi
20 La natura − il patrimonio nazionale svedese
22 Safari svedese
24 Avventure rilassanti per il corpo e la mente
26 La magia degli arcipelaghi
27 Avventure svedesi secondo natura
30 Il miracolo della gastronomia svedese
− che cosa ci riserva il futuro?
36 Perle svedesi
38 Che cos’ha la Svezia di speciale?
40 Ritornare bambini!
42 Appunti di viaggio
44 Enti turistici regionali e locali
45 Tour Operator
46 Cartina

Foto: U x U Festival

I Concerti delle Stagioni
: In concomitanza con le aperture di stagione la NorrlandsOperan presenta sette progetti concertistici caratterizzati dall’elevata qualità artistica e da un tema specifico di notevole interesse:

11,16,18, 23/1: Beethoven & Beyond dell’Orchestra Sinfonica NorrlandsOperan.

27/2  Luce e tenebre – prima assoluta dell’opera “Luce e tenebre” di Mirjam Tally .

8-9/5 The Shape of Punk to Come - versione orchestrale eseguita dall’Orchestra Sinfonica di NorrlandsOperan di una versione ricomposta dell’album The Shape of Punk to Come dei Refused (la band hardcore dei Refused, originaria di Umeå, è stata attiva principalmente tra gli anni 1992-1998 e si è riunita in occasione di una serie di concerti in tutto il mondo nel corso del 2012).

18-19/6 Stadionmusik – Musica allo stadio: evento sportivo-musicale ideato da David Moss, che prevede la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica, diversi atleti olimpionici e giovanissimi ginnasti.

29/8 Graham Fitkin insieme con l’Orchestra Sinfonica.

23/10 Brano musicale per il festival del jazz: un omaggio al jazz scritto da un jazzista per l’Orchestra Sinfonica.

21/11 Héla Fattoumi e Eric Lamoureux, spettacolo di danza innovativo associato a musica dal vivo.

2/2 - 18/1 2015  Eight Sami Artists. Il Bildmuseet presenta otto artisti dalle radici sami in otto mostre diverse, una per ogni stagione. Gli artisti risiedono in Svezia, Finlandia e Norvegia e lavorano con molte forme diverse di espressione, tra cui pittura, scultura, fotografia e cinema, nonché installazioni e performance.

1-2/2  The Sami Chinese Dance Project. La compagnia di danza sino-sami TAO Dance Theater e il Norrlands Opera hanno dato vita a uno spettacolo di danza e musica in cui le due forme espressive si combinano in maniera interessante.

 

Foto: TAO Dance Theatre in Saxnäs, Vilhelmina

8, 11, 13 e 18/2 Eugen Onegin. Il baritono di fama mondiale Peter Mattei assume il ruolo del nobile Eugen Onegin nel classico diPëtr Il’ič Čajkovskij.

19-23 /2 Umefolk e il Galà di musica folk e world musicQuesto festival di musica folk è tra i maggiori e più antichi della Svezia.

26/2 - 12/3 Settimana sami. Il tema è Sápmi ieri, oggi e domani: dibattiti, concerti, mostre, cinema, spettacoli di teatro e danza, cibo e molto altro ancora.

13-15/3 Littfest. Il più grande festival della letteratura nel nord della Scandinavia.

24-29/3 Umeå Open. Il più grande festival rock indoor, con band internazionali a fianco di artisti locali, ed una serie di eventi correlati.

24-27/4 Spring Forward Festival. Festival annuale di danza con giovani ballerini e coreografi. Il festival è un’iniziativa della rete europea di danza Aerowaves.

7-10/5 MADEfestivalen. Annuale festival di arti performative della NorrlandsOperan e della città di Umeå, M A D E sta per musica, arte, danza, eccetera: si tratta di una piattaforma per l’espressione creativa, un luogo d’incontro in evoluzione continua per artisti di spicco internazionali, nazionali e locali.

2/3-18 /5 MADE in Sápmi. Mostra di artigianato sami con artigianato artistico, design e artigianato tradizionale al Museo del Västerbotten.

24/5 Umeå Kulturnatta - Notte bianca di Umeå. 10 ° anniversario, 150 eventi tutti gratuiti.

17-21/6 A Choral Midsummer Light’s Dream. Festival coristico internazionale di Umeå

19 - ?/7  UxU Nuovo festival musicale a Umeå. Festival realizzato col metodo del crowdfunding: il numero di adesioni ne determina la dimensione, gli artisti presenti e la durata.

25-27/7 Visfestival Holmön. Uno dei festival della canzone tradizionale più ricchi della Scandinavia,  si svolge su un’isola dell’arcipelago.

1-2 /8 Umeå Geocaching Culture Event 2014.  Caccia al tesoro con ricevitore GPS, le cui coordinate sono pubblicate su un sito web (in inglese). Le cache sono scelte e posizionate in base alle proposte culturali di Capitale della cultura.

4-10/8 La musica folk occupa la città. Una settimana dedicata alla musica folk e canzoni tradizionali in giro per la città.

14 -23 /8 Elektra. La più grande produzione dell’anno Capitale della Cultura 2014! Magnifica rappresentazione all’aperto dell’Elektra di Richard Strauss, diretta e messa in scena da uno dei più emozionanti collettivi del mondo dello spettacolo: la catalana Fura dels Baus. La messinscena dell’Elettra nell’ambito di Umeå2014 sarà la prima assoluta dell’opera in formato integrale all’aperto. Una manifestazione davvero unica in scala monumentale.

29/8-7/9 Festival del Nuovo Circo. Dieci giorni in compagnia dei migliori e più incredibili artisti contemporanei di circo e di strada provenienti da tutto il mondo.

20/9-19/10 Survival Kit. Un festival d’arte a tema che tratta la questione della sopravvivenza a vari livelli, sia sul piano globale che locale con una trentina di artisti provenienti dalla Svezia e da altri paesi. Avviato a Riga nel 2009, dal 2012 Survival Kit promuove uno scambio attivo tra la scena artistica di Riga e quella di Umeå.

10-25/10 Blanche o Marie. Una nuova opera basata sul romanzo di Per Olov Enquist “La storia di Blanche e Marie “, incentrata sulle grandi figure femminili premi Nobel Marie Curie e Blanche Wittman.

22-25/10 Umeå Jazz Festival. Uno dei più importanti festival di musica jazz della Scandinavia.

13-15/11 Man Must Dance. Ladanza estatica sami incontra quella degli indiani del Nord America in  un lavoro pionieristico in cui i ballerini provenienti da Norvegia, Polonia e Portogallo si avvalgono di nuove tecnologie e metodologie in una produzione multi-danza.

21/11 Héla Fattoumi e Eric Lamoureux, spettacolo di danza innovativo associato alla musica dal vivo: una collaborazione tra il dipartimento di danza del NorrlandsOperan, l’orchestra sinfonica della NorrlandsOperan, il Centre Chorégraphique de Caen/Basse - Normandie in Francia e i coreografi e direttori artistici Héla Fattoumi ed Eric Lamoureux.

Per ulteriori informazioni:
contattare Fredrik Lindegren, direttore artistico Umeå2014
fredrik.lindegren@umea2014.se

Il calendario completo del programma dell’anno della cultura

image

Foto: Umeå2014 - Dalvvie, illustrazione del programma della prima stagione

La città di Umeå, situata in un’insenatura del Golfo di Botnia, 650 km a nord di Stoccolma e 400 km a sud del Circolo Polare Artico, è stata designata Capitale Europea della Cultura 2014. La grande festa inaugurale si terrà nel weekend 31 gennaio-2 febbraio. Questa data coincide con l’inizio del Dálvvie,  la prima delle otto stagioni del calendario dei sami, unico popolo indigeno d’Europa, che cadenzerà il programma di tutto l’anno di Capitale Europea della Cultura.
Per tre giorni artisti internazionali e creativi locali trasformeranno la città di Umeå in un’arena spettacolare fatta di neve, ghiaccio, fuoco e luce scenario di eventi e manifestazioni:

Burning Snow - Neve incandescente: la cerimonia d’inaugurazione ufficiale dell’anno di Capitale della Cultura. Festival coreografico con luce, musica, canto e movimento presso il fiume Umeälven.

City of winter - Città d’inverno. Spettacolo di opere d’arte di neve, ghiaccio, fuoco e video. Umeå sarà travolta da eventi artistici e happening di co-creazione.

Lit City - Città accesa. Architetture ed eventi illuminati - e un raggio laser che attraversa tutta la città.

Sápmi Today- Sápmi oggi. La piazza centrale Rådhustorget diventerà un grande luogo di raduno dei sami, con calderoni fumanti e renne.

Soundscapes - Paesaggi sonori. Musicisti provenienti dal campo della musica elettronica compongono in chiave dub, techno e ambient il paesaggio musicale che infonderà il suo carattere al centro della città di Umeå.

Words Needed - Parole cercasi. La lingua trova nuove forme di espressione attraverso questa affascinante opera d’arte testuale in cui testi mobili vengono proiettati su pareti di neve.

Proprio perché Umeå sorge nel territorio di Sápmi, la terra dei sami e per rendere più manifesta l’importanza culturale di questo popolo, si è scelto di organizzare il programma annuale di Capitale Europea della Cultura in base al suo calendario, che è fatto non di quattro ma di otto stagioni (inizio della primavera, primavera, inizio dell’estate, estate, tarda estate, autunno, tardo autunno e inverno). Ogni stagione ha il suo carattere e le sue peculiarità che si rispecchieranno nelle attività previste nell’arco dell’anno di Capitale Europea della Cultura.

Durante il periodo è previsto lo svolgersi di circa 40 festival, 80 eventi, 100 progetti, oltre all’inaugurazione di nuovi musei e luoghi di ritrovo culturali.

image

Foto: Guitars - the Museum

Nel mese di febbraio si inaugura GUITARS – The Museum che, oltre a una delle più belle collezioni vintage private al mondo con oltre 500 pezzi tra chitarre e bassi elettrici (collezionate nell’arco di 40 anni dai fratelli Samuel e Michael Åhden, originari di Umeå), contiene lo spazio live Scharinska, un negozio di musica, uno studio di registrazione, uno studio fotografico e un ristorante. 

Nel corso dell’anno sarà completata presso il fiume Ume la costruzione di Väven, un quartiere creativo che sarà il nuovo fulcro di cultura trasversale con, tra gli altri centri,  la nuova Casa della cultura e il Museo di storia delle donne, con un profilo innovativo unico nel suo genere.

Perché Umeå è stata selezionata capitale della cultura?

Umeå è tra le città più progressiste e creative della Svezia, una città aperta che difende la diversità e che storicamente ha sempre messo la cultura e la partecipazione al centro del suo programma politico: la cultura è qui considerata una forza trainante per lo sviluppo regionale. Grazie all’istituzione dell’Università negli anni ‘60, la popolazione è aumentata da 40.000 a 118.000 abitanti, di cui la metà ha meno di 35 anni e 36.000 sono studenti iscritti all’Università. Umeå si distingue attualmente per essere una delle città a più rapida espansione in Europa. Di recente è stato realizzato un Campus Artistico, polo di istruzione e di arte davvero unico nel suo genere: Facoltà di Architettura, Istituto di Design, Istituto di Belle Arti e HUMlab – x (spazio di incontro, ricerca e sperimentazione d’avanguardia caratterizzato dall’incontro tra umanesimo, scienze, arte e tecnologia, in un contesto di notevole libertà creativa). Questi istituti offrono corsi di studio tutti di livello internazionale. Nella stessa area si trova ora anche lo spettacolare Bildmuseet - Museo dell’Immagine: 7 piani di arte contemporanea, fotografia, architettura e design.

 image

Foto: Bildmuseet, fotografo Henrik Olofsson

Umeå2014 utilizza il concetto di “crescita guidata dalla cultura” con l’intento di sottolineare che la cultura è un motore importante per la crescita e il successo. La convinzione di fondo è che la cultura, intesa nel suo senso più ampio che arriva a comprendere dalla natura al cibo fino all’arte e alla democrazia,  contribuisce ad incrementare l’imprenditorialità, l’occupazione e la competitività.

Umeå è anche tra le più importanti città della musica della Svezia con una scena musicale davvero notevole e diversi festival al suo attivo: operistica, hardcore, pop, punk, rock, blues, jazz e folk. Nel corso degli anni Novanta la città è diventata una sorta di metropoli mondiale in ambito hardcore e del movimento Straight Edge.

Nel 2013 Umeå ha invitato tutta l’Europa a partecipare alla progettazione di Umeå2014 in un modo che nessun’altra capitale della cultura aveva fatto in precedenza. È stato indetto un concorso creativo internazionale,  “Artists Caught by [Umeå]”, invitando tutti i creativi del mondo a interpretare la cultura di Umeå, della Svezia settentrionale e delle otto stagioni della cultura sami attraverso fotografia, filmati o design. Cinquecento i contributi ricevuti e tre i vincitori che saranno incoronati durante la cerimonia di apertura. È stato poi realizzato  un tour europeo, “Caught by [ Umeå ] “,  lo scorso autunno, per suscitare curiosità e interesse verso la città e per tutta l’area del nord della Svezia. Protagonisti di questo evento sono stati la gastronomia creativa del Nord, l’aurora boreale, il ghiaccio, le invenzioni degli studenti di design industriale, il territorio, i sami e i loro racconti e l’esposizione e la premiazione delle opere del concorso creativo sopracitato.

Attività e attrazioni a Umeå e dintorni

L’anno della cultura è il momento giusto per visitare Umeå e cogliere l’opportunità di esplorare  il magnifico paesaggio dei dintorni. Numerose le attività che si possono intraprendere tutto l’anno in aggiunta a quelle strettamente culturali. In inverno, per esempio si possono fare gite in slitta trainata da cani e in motoslitta, escursioni sugli sci con guida sami con sosta presso una capanna sami in mezzo alla foresta, trekking con i cavalli, ecc. D’estate visita a Älgens hus (primo parco di alci in Europa), rafting, safari all’alce e alla foca, escursioni in kayak nell’arcipelago alle porte di Umeå e tanto altro ancora. Il pluripremiato parco delle sculture Umedalen Sculpture Park, con una quarantina di opere realizzate da importanti artisti svedesi e internazionali è aperto tutto l’anno, così come il Museo del Västerbotten, con esposizioni dedicate alla storia della cultura dei sami e della regione, e anche il suo museo all’aperto Gammlia, con edifici provenienti da tutta la regione e attività culturali durante i mesi estivi.

Come si arriva a Umeå: Ci sono 12 voli al giorno da Stoccolma con SAS, la compagnia low cost Norwegian e Malmö Aviation (quest’ultima con partenze dal piccolo city airport di Bromma). Il volo da Stoccolma dura un’ora mentre in auto occorrono 7 ore. Per raggiungere Stoccolma dall’Italia ci sono voli non stop con la SAS da Milano, Roma e Bologna e da diverse città via Copenaghen; con Norwegian non stop da Roma tre volte alla settimana e con Ryanair ogni giorno da Milano (Bergamo) e da Roma (Ciampino) tre volte alla settimana.

 Foto Umeå2014:

https://umea2014.exigus.com/autologin/4765/f122c20bd394905833c69114bb60eae7

Info sull’anno di cultura: www.umea2014.se/en/

Info su Umeå :  www.visitumea.se/en

image

image

Foto: Millesgården, Tuukka Ervasti/imagebank.sweden.se

Le mostre proposte quest’autunno dai musei di Stoccolma offrono importanti esperienze legate alle più significative figure del mondo dell’arte, della moda, del design e della fotografia; spiccano in particolare alcuni pionieri scandinavi con un programma di artigianato, arte femminile e collettive di artisti.

Waldemarsudde

14/9 – 26/1 2014 Skagen –una colonia di artisti scandinavi

Questa grande mostra presenterà l’importante colonia di artisti attiva a Skagen, in Danimarca, dal 1870 al 1910 . La mostra approfondisce la scelta dei motivi ricorrenti, il significato di luce e luoghi, e l’importanza della rete sociale dei pittori di Skagen. Artisti provenienti da tutta la Scandinavia sono confluiti sul luogo.

19/10 - 2/3 2014 Carl Malmsten: designer ed educatore

Ergonomia combinata a forma e funzione erano i concetti chiave del grande artista svedese dei mobili Carl Malmsten ( 1888-1972 ). La sua eredità e il suo spirito continuano a vivere al Malmsten store di via Strandvägen. L’artigianato è il punto di partenza di questa mostra.

Liljevalchs

12/10 – 5/1 2014 Lena Cronqvist

Liljewalchs presenta uno degli artisti contemporanei più importanti della Svezia, con opere a partire dal 1998 fino ai nostri giorni. Lena Cronqvist mostra il suo mondo onesto e molto particolare, popolato da personaggi comuni in tutta la loro forza, debolezza, arroganza e insicurezza.

Accademia di Belle Arti (Museo Nazionale)

Fino al 3 novembre Carl Larsson - Amici e nemici

Carl Larsson è uno degli artisti più noti e amati della Svezia, famoso per le immagini da lui proposte della sua famiglia e della sua casa. La mostra riflette il mondo dell’arte svedese degli anni 1870-1920 attraverso la figura di Carl Larsson e la sua rete di relazioni. Fredsgatan 12

Hallwylska museet

13 /9 – 17/11  50 anni di arte dell’argento – Passato, presente e futuro

Passato, presente e futuro costituiscono il tema della mostra anniversario Contemporary Swedish Silver - argento svedese contemporaneo presso il Museo Hallwyl quest’autunno. Il compito

assegnato ai singoli membri della collettiva era quello di reinterpretare il proprio materiale.

Fotografiska - Il museo della Fotografia

Fino al 1/12 This must be the place” del sudafricano Pieter Hugo. Si tratta della prima grande presentazione di questo talentuoso giovane artista e contiene oltre un centinaio di fotografie spesso drammatiche dei suoi viaggi attraverso il continente africano.

5/10 - 8/12 You and Me

Il fotografo lettone Inta Ruka viene considerato uno dei nostri più importanti fotografi ritrattisti contemporanei. Per oltre 30 anni ha ritratto i suoi connazionali e nell’ambito della mostra You and Me ad essere esposte sono più di 50 di queste opere, insieme a un nuovo documentario della sua intima amica Maud Nycander .

4/10 - 12/1 2014 Secrets  - Segreti

Da quando Paolo Roversi si trasferì a Parigi nel 1973 , è stato uno dei più influenti e più richiesti fotografi di moda del mondo. Con il suo poetico linguaggio visivo, fatto di monocromi e bellissime scale di colore, le sue immagini ricordano più i quadri di pittura classica che la fotografia di moda contemporanea.

Stadsgårdshamnen 22  http://en.fotografiska.eu/The-Museum/Upcoming-Exhibitions

Bergrummet - le grotte di Skeppsholmen 

7 /9 - 23 /2 2014 African Masterpieces - Capolavori africani

Dopo il successo delle popolari mostre L’Oro degli Inca e l’Esercito di terracotta, il prossimo appuntamento nelle Grotte di Skeppsholmen sarà African Masterpieces  - Capolavori africani. Con oltre 100 sculture dal XII al XVI secolo, i Musei nazionali svedesi di culture del mondo racconteranno la storia della civiltà Ife in Nigeria, una delle società più avanzate del mondo per il suo tempo. Nelle caverne i Musei nazionali presentano mostre in un modo nuovo e unico nel suo genere, in cui  al centro della scena sono non solo gli oggetti ma anche l’ambiente in cui sono nati e vissuti. Svensksundsvägen 5

Moderna Museet

19/10 - 19/1  2014  Untitled Horrors – Orrori senza titolo Cindy Sherman è tra gli artisti più significativi dei nostri giorni. Dal momento del suo successo con Untitled Film Stills nei primi anni Ottanta del secolo scorso, ha continuato ad esplorare in ogni direzione l’arte contemporanea e il rapporto con il mezzo espressivo fotografico in quanto tale.  Skeppsholmen  

Millesgården – la casa dello scultore Carl Milles

5/10 - 2/2 2014 Coraggio e modernità. Audaci artiste del XX secolo.

Questa mostra è dedicata ad alcune figure femminili dell’avanguardia che hanno cercato nuove strade per l’espressione artistica, correndo spesso rischi maggiori rispetto ai loro colleghi maschi col mettere in discussione i concetti artistici tradizionali. La mostra comprende opere di oltre 30 artiste dal 1900 al 1945 . Herserudsvägen 32, Lidingö

Foto: Robert Höglund, fonte: facebook.com/kulturnattsthlm 

Partecipare alla Notte Bianca della cultura di Stoccolma è un’ottima occasione per scoprire la ricca vita culturale della capitale svedese. Tra le 18:00 e le 24:00 del 20 aprile musei, gallerie d’arte, teatri, la Casa della Cultura, chiese e altre attrazioni aprono le loro porte con ingresso libero a mostre, concerti, spettacoli, visite guidate e molto altro. Ci saranno 350 eventi in 95 luoghi sparsi in tutto il centro di Stoccolma. Quest’anno il dopo festa ufficiale si terrà al Municipio di Stoccolma, lo Stadshuset, dove si potrà continuare a vivere la Notte della Cultura fino alle 3:00 del mattino. Non perdere l’esperienza di ballare nelle sale dove ogni anno il 10 dicembre avviene il famoso banchetto del Premio Nobel!
www.visitstockholm.com