Novità gastronomiche a Stoccolma

image

 Foto:http://www.stylt.se/press-room/pharmarium-stockholm

La gastronomia svedese ottiene sempre più attenzione a livello internazionale e la prova di questo è stata la scelta della location per il World Food Travel Summit a Göteborg, un congresso dedicato al turismo mosso dal cibo, dal desiderio delle persone di visitare un posto, in primo luogo, per quello che vi potranno mangiare. La cucina regionale è la grande fonte ispiratrice per la nouvelle vague degli chef svedesi di talento. Essi combinano materie prime locali, di alta qualità, e metodi di preparazione tradizionali rivisitati in un approccio culinario moderno.

Un esempio per questo è il ristorante Lux (1 stella Michelin) che a settembre ha introdotto un concetto nuovo - Lux Dag för Dag - Lux giorno per giorno: ogni giorno Henrik Norström e la sua squadra creano un nuovo menù a partire dai migliori prodotti locali della giornata. Oltre al ristorante bistrot, dove il menù cambia quotidianamente, si è scelto di puntare sul “passeggio”, il banco direttamente collegato alla cucina, dove i passanti possono acquistare ingredienti freschi e piatti già pronti. Un locale più aperto e i prezzi più accessibili rispetto a prima consentono a un maggior numero di persone di sperimentare la maestria di Lux.  

Primusgatan 116, Lilla Essingen

Tom Sjöstedt e Daniel Räms, gli chef dell’anno rispettivamente del 2012 e del 2013, stanno aprendo un ristorante di quartiere moderno con cucina innovativa a prezzi accessibili con particolare attenzione alla cucina scandinava. Lilla Ego. Il ristorante avrà 55 posti a sedere e aprirà il 5 novembre nel quartiere Vasastan. Västmannagatan 69.     

Il nuovo “grand caffè” di Stoccolma, Wienercafeet, caffetteria in stile viennese con servizio ai tavoli, ha aperto il 20 settembre nell’esclusiva via Biblioteksgatan, quartiere di Östermalm. L’ispirazione viene direttamente da Parigi e da Vienna. Lo chef creativo è Daniel Lindeberg, già noto per il ristorante a due stelle Michelin Frantzen - Lindeberg, ora Restaurant Frantzén. Wienercafeet è stato fondato nel 1904 da un pasticcere austriaco e da allora è sempre rimasto allo stesso indirizzo, Biblioteksgatan 6-8.   

Il rinomato ristorante Stadshuskällaren presso il Municipio, uno delle principali attrazioni di Stoccolma e dove ha luogo il banchetto del Premio Nobel, ha ora nuovi proprietari che hanno introdotto un design completamente rinnovato per opera di uno dei più famosi designer svedesi, Jonas Bohlin, e un nuovo concetto di cibo ideato dal rinomato chef Andreas Hedlund. Il ristorante propone una cucina con radici nella cucina classica svedese in chiave moderna.    

Il cocktail bar Pharmarium, aperto da poco tempo nel centro storico Gamla Stan, presenta un nuovo concetto: ispirandosi alla prima farmacia della Svezia, che aprì al pubblico nel 1575 proprio nella stessa piazza, creare cocktail unici accompagnati a piatti di medie dimensioni a base di ingredienti di stagione ed erbe medicinali della tradizione. Piazza Stortorget 7     

7 – 10/11 Chi vuole curiosare tra prodotti e piatti svedesi può scegliere di visitare la città in occasione della fiera dedicata a cibo e bevande Mitt kök - La mia cucina, alla Fiera di Stoccolma. Nel ristorante e nel caffè interni verranno proposti dei menù preparati da alcuni dei grandi chef svedesi in occasione di questa fiera, come anche dei dolci su ricette di rinomati pasticceri. I visitatori avranno anche la possibilità di cucinare insieme ad alcuni dei grandi chef! Prenotazioni tramite il sito: http://stockholm.mittkokmassan.se/summary-in-english

← Indietro ← Indietro